Europe Divided: Phalanx torna su Kickstarter con un nuovo gioco da tavolo

Dopo l’enorme successo di U-Boot, è giunto il momento per Phalanx di tornare a calcare il palcoscenico di Kickstarter per il finanziamento di Europe Divided, il suo nuovo gioco da tavolo per due giocatori.

L’universo distopico di Europe Divided ci consegna uno scenario alternativo dell’Europa moderna

Mr Gorbachev, tear down this wall

Ronald Reagan, Berlino (1987)

È con queste parole che parte il video trailer della campagna avviata qualche giorno fa per il finanziamento di Europe Divided.

Ed è proprio dall’evoluzione di uno scenario alternativo e distopico che nasce l’ambientazione del nuovo gioco da tavolo di Phalanx, che ci mostra cosa sarebbe anche potuto succedere dopo la caduta del muro.

Con la fine della Guerra Fredda, tutto in Europa si sarebbe dovuto sistemare. Sfortunatamente, nel mondo alternativo del gioco di Phalanx non è stato così. Le nuove democrazie stanno cercando di consolidare il proprio potere e tentano nuovamente di espandersi.

La Russia, per riaffermarsi come potenza internazionale, ha iniziato una guerra con la piccola nazione della Georgia. Ed è su questi territori che si sfidano i 2 giocatori, dai 14 anni in su, in partite della durata di circa 90 minuti ciascuna.

La fine della Guerra Fredda inaugurò una nuova era di espansione europea. L’Europa centrale e orientale era sfuggita alle dittature e voleva consolidare le proprie democrazie.

Hanno cercato l’integrazione europea per garantire che non rientrassero nella sfera di influenza russa. L’UE e la NATO hanno offerto una garanzia di questa sicurezza e l’UE è stata considerata vitale per garantire il successo economico di tali paesi.

La Russia – un guscio dell’antico potere dell’ ex Unione Sovietica – non potrebbe fare nulla per rallentare l’espansione europea.

Ma poi le cose sono cambiate.

I prezzi del petrolio sono aumentati, rafforzando l’economia della Russia. Putin è salito al potere e, nonostante il malcontento politico in Russia, la sua popolarità è rimasta forte. Nel 2008, scoppiò la guerra tra la Russia ed un “aspirante NATO”, l’ex paese sovietico della Georgia.

La rinascita della Russia era iniziata, esemplificata dall’annessione del 2014 della Crimea e dall’invasione dell’Ucraina orientale.

Europe Divided è un gioco di un’Europa espansionistica, una Russia in ripresa ed una nuova Guerra Fredda.

Il nuovo titolo di Phalanx è stato ideato da Chris Marling e David Thompson e contiene un quantità ragguardevole di materiale, fra cui carte asimmetriche a seconda della fazione scelta, decine di segnalini e ben 36 dadi in 3 colori.

Il gioco si divide in 2 fasi: la prima nel periodo dal 1992 al 2008 (Fase del Nuovo Ordine Mondiale) e la seconda dal 2008 al 2019 (Fase della Nuova Guerra Fredda).

I giocatori ottengono punti vittoria influenzando la politica dei paesi contesi dell’Europa centro-orientale e del Caucaso, o risolvendo alcuni eventi a proprio vantaggio. Chi al termine delle due fasi ha racimolato più punti vince!

La campagna ha già raggiunto circa l’80% del suo obiettivo di finanziamento, sarà attiva ancora per circa due settimane e merita senza dubbio uno sguardo, per lo meno visto che il pledge minimo per ottenere il gioco è di 36 sterline (circa 40 €, prezzo, a mio avviso, più che adeguato).

Naturalmente, poi, fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento qui sotto.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Arriva Chocobo Party Up!, il gioco da tavolo per gli amanti di Final Fantasy