Swamp Thing: s’infittisce il mistero sui motivi della cancellazione

swamp thing

La cancellazione di Swamp Thing, la serie TV DC Universe prodotta da James Wan e ispirata al personaggio dei fumetti creato da Len Wein e Berni Wrightson, nonostante alcune non confortanti avvisaglie emerse nei mesi scorsi, ha comunque colto di sorpresa un po’ tutti per la tempistica con cui è stata annunciata.

La Carolina del Nord smentisce le voci che la vedevano ‘colpevole’ della cancellazione di Swamp Thing, con il mistero della chiusura dello show che sembra infittirsi

A meno di una settimana dal debutto del primo episodio, lo show e tutti i suoi personaggi sono stati fatti sprofondare nella palude da Warner Bros. quasi alla velocità della luce, lasciando comunque che la prima stagione si completi grazie alle nove puntate ancora da trasmettere.

I motivi dietro la chiusura della serie TV non sono ancora chiari ma, appena ieri, erano emerse delle indiscrezioni che vedevano la produzione costretta a chiudere i battenti per via di un disguido di natura finanziaria causato da un ‘misunderstanding’ con lo stato della Carolina del Nord, ente che avrebbe promesso agevolazioni e finanziamenti successivamente rivelatesi meno ‘corposi’ del previsto.

Un rapporto affermava che l’amministrazione di Raleigh (la capitale dello stato) aveva promesso sovvenzioni pubbliche affinché le riprese di Swamp Thing fossero girate nella città di Wilmington, con finanziamenti che avrebbero dovuto coprire metà del budget di 80 milioni di dollari preventivato.

Questa quota parte però era frutto di una valutazione contabile errata che, all’atto dell’erogazione dei contributi, si sarebbe scontrata con la reale possibilità di elargizioni economiche di molto inferiori al previsto.

Questo rapporto però è stato recentemente contestato da Guy Gaster, direttore del North Carolina Film Office, il quale ha parlato di queste e di altre indiscrezioni secondo cui la colpa della cancellazione era da individuarsi a carico della Carolina del Nord che avrebbe annullato l’accordo con Warner Bros.:

In questo progetto, in particolare per la produzione di Swamp Thing avevamo già messo da parte i fondi.

Alla pari di altri stati che offrono questo tipo di programmi e sovvenzioni, i finanziamenti vengono elargiti quando tutto è stato verificato. Questa verifica di fattibilità viene effettuata da un ente indipendente che ci ha permesso di contribuire alla realizzazione della serie TV con 4,9 milioni dollari per il pilot e altri 12 per i restanti episodi della prima stagione.

L’ammontare di questi contributi pubblici era noto ben prima dell’inizio della produzione di Swamp Thing quindi mi sento in diritto di contestare fermamente chi afferma che tali agevolazioni siano state ritirate o annullate.

In effetti appare abbastanza ovvio che una produzione simile faccia capo a un business plan verificato e consolidato prima di mettersi in moto e, visti gli ultimi sviluppi, chissà se sapremo mai il vero motivo che ha spinto gli studios a cancellare la serie TV che comunque sembrava aver già convinto pubblico e critica.

Voi cosa ne pensate? Vi siete gfatti una vostra idea sulle cause della cancellazione di Swamp Thing? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto!

Trama, trailer e dettagli della serie TV

Lo show narrerà della ricercatrice del Centro controllo Malattie Abby Arcane che torna nella sua casa d’infanzia a Houma, in Louisiana, per indagare su un misterioso virus mortale che infesta la palude.

La giovane scienziata sviluppa un forte legame con il collega Alec Holland, salvo perderlo prematuramente.

Mentre potenti forze si riversano su Houma, intente a sfruttare le misteriose proprietà del virus per i loro torbidi scopi, Abby scoprirà che la palude cela mistici segreti, orripilanti e meravigliosi al tempo stesso e, forse, il potenziale amore della sua vita potrebbe non essere morto dopo tutto.

Derek Mears (Venerdì 13; The Flash; Sleepy Hollow) sarà la creatura mentre Andy Bean (It: Capitolo Due) vestirà i panni del protagonista Alec Holland.

Il resto del cast è composto da Will Patton (Halloween) nei panni del villain Avery Sunderland, Crystal Reed (Gotham) in quelli di Abby Arcane, Maria Sten (Straight Outta Compton) a interpretare Liz Tremayne, Jeryl Prescott (The Walking Dead) nei panni di Madame Xanadu, Jennifer Beals (The Last Tycoon) nei panni dello sceriffo Lucilia Cable e Virginia Madsen (Elementary) nei panni di Maria Sunderland.

La serie, prodotta da James Wan e che ha debuttato su DC Universe il 31 maggio,è sceneggiata dallo scrittore “Ash vs. Evil Dead” Mark Verheiden e dal co-sceneggiatore IT Gary Dauberman.

Fonte: Screenrant

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
treadstone
Treadstone: online il trailer della serie TV prequel della saga di Jason Bourne