Luke Perry non ce l’ha fatta: addio al mitico Dylan di Beverly Hills 90210

È morto Luke Perry, l’attore reso celebre dal ruolo di Dylan nella serie TV cult degli anni ’90 Beverly Hills 90210 e interprete anche di Riverdale.

Addio a Luke Perry, il mitico Dylan di Beverly Hills 90210 che si è spento qualche minuto fa in ospedale

Il 52enne attore era stato ricoverato mercoledì scorso dopo essere stato colpito da un ictus, ironia della sorte lo stesso giorno in cui Fox aveva annunciato il revival di Beverly Hills 90210 con il cast originale del famoso show.

Le sue condizioni, purtroppo, erano apparse subito critiche e “devastanti”, e a niente sono valse le cure mediche con lo sfortunato Perry che si è spento in ospedale poco fa.

Nato a Mansfield, nell’Ohio, Perry si trasferì a Los Angeles dopo il liceo per inseguire la sua passione per la recitazione.

La sua carriera televisiva è iniziata quando aveva 16 anni, con l’attore che ha recitato in soap opera come Quando si ama e Destini, ricoprendo il ruolo di doppiatore in serie animate come L’incredibile Hulk’ e Biker Mice.

La svolta arriva quando gli viene affidata la parte del cupo e solitario Dylan McKay nel successo mondiale targato FOX Beverly Hills 90210, serie Tv che ha consacrato Perry come attore e come sex symbol a livello Internazionale, ennesima splendida icona del “bello e dannato”.

Fonte: Variety