Anche Ser Pounce, il gatto di Game of Thrones, ha perso al Gioco del Trono

Ser Pounce Game of Thrones

Vi ricordate di Ser Pounce, il gatto di Tommen che, in un episodio della quarta stagione di Game of Thrones, interruppe un flirt tra Margaery e il neo Re dei Sette Regni? Sembra che il triste mietitore sia infine arrivato anche per il suo personaggio (il gatto sta bene, credo).

Anche Ser Pounce, il gatto di Tommen in Game of Thrones, alla fine è morto per mano di Cersei. Ecco la sua storia mai raccontata in TV

In una recente intervista rilasciata ad Entertainment Weekly, David Benioff ha confermato che il gatto di Tommen non è sopravvissuto al suo padrone e alle volontà di sua madre, Cersei:

Cersei odiava il nome “Ser Pounce”, lo odiava così tanto che non poteva permettergli di sopravvivere. Così ha escogitato la sua diabolica . La morte di Ser Pounce è stata così orribile che non potemmo nemmeno metterla in onda.

Game of Thrones 7

Forse l’odio della regina rifletteva lo stato d’animo dei due showrunner che, scherzosamente, hanno rivelato un divertente retroscena del loro lavoro con Ser Pounce:

Lavorare con quel gatto non era affatto divertente. Ora sappiamo perché esiste l’espressione ‘come tentare di radunare i gatti’. I cani solitamente fanno quello che gli dici, se sono ben addestrati. I gatti fanno quello che vogliono

Insomma, quando si gioca al Gioco del Trono è meglio fare quello che dice la regia, o si muore.

...e questo?
Zero netflix
Primo ciak per Zero, la nuova serie TV “supereroistica” italiana di Netflix