The Promised Neverland: online il teaser trailer della prima stagione anime

È stato diffuso online il primo teaser trailer di The Promised Neverland (Yakusoku no Neverland), la prima stagione dell’anime ispirato all’omonimo manga scritto da Kaiu Shirai e disegnato da Posuka Demizu che in Italia è pubblicato da J-Pop Manga.

La prima stagione di The Promised Neverland, la serie anime tratta dall’omonimo manga scritto da Kaiu Shirai e disegnato da Posuka Demizu, si mostra con il primo trailer

Il video, visibile qui di seguito, ci permette di dare un’occhiata ai protagonisti così come li conosciamo dal manga anche se, alla fine del trailer, l’urlo straziante della protagonista ci anticipa che le cose, fin da subito, prenderanno una brutta piega.


La prima stagione dell’anime The Promised Neverland, che debutterà in Giappone a gennaio 2019 (prima su Fuji TV e poi su Amazon prime Video Japan), infatti abbraccerà i primi 37 capitoli del manga con la storia che giungerà fino alla fuga dall’orfanotrofio Grace Field House (l’arco narrativo “Escape”, di cui potete leggere la nostra recensione).

Sinossi di The Promised Neverland

Alla Grace Field House, la vita non potrebbe essere migliore per gli orfani! Sebbene non abbiano genitori, insieme con gli altri bambini e una “mamma” gentile che si prende cura di loro, formano una grande famiglia felice.

Nessun bambino viene mai trascurato, soprattutto perché sono tutti adottati dall’età di 12 anni. Le loro vite quotidiane implicano test rigorosi, a seguito dei quali è permesso giocare all’ aria aperta.

Emma, Norman e Ray, i protagonisti della vicenda, vivono felici fin dalla nascita in questo accogliente orfanotrofio circondato da un fitto bosco. La loro illusione di normalità va in pezzi quando scoprono cosa succede davvero a chi lascia la casa per essere “adottato”, e cosa nasconde il muro che delimita il bosco: ai ragazzi non rimane che ingegnarsi per cercare la fuga.

La serie, che dovrebbe articolarsi in 12/13 episodi, è diretta da Mamoru Kanbe (Elfen Lied, Subete ga F ni Naru, Sora no Woto) ed è prodotta dallo studio CloverWorks (Slow Start, Darling in the FranXX).

Fonte: Comicbook

Potrebbe piacerti anche