Ecco i vincitori del premio Gioco dell’Anno e Gioco di Ruolo dell’Anno 2018!

News importanti per tutti gli appassionati di giochi da tavolo e giochi di ruolo!

Oggi, in diretta da Milano presso la Libreria Feltrinelli di Piazza Duomo, sono stati ufficialmente annunciati i giochi vincitori del premio di Gioco di Ruolo dell’Anno e Gioco dell’Anno 2018.

L’hype precedente all’annuncio era davvero enorme e, come voi, ero più che curiosa di scoprire i giochi vincitori. Ma, bando alle chiacchiere, ecco i nomi dei giochi che si sono aggiudicati questo importante premio:

Gioco dell’Anno: Flamme Rouge (Playgame Edizioni)

Gioco di Ruolo dell’Anno: Lovecraftesque (Narrattiva)

gioco-dell'anno-gioco-di-ruolo-2018

Annunciati i vincitori del premio di Gioco dell’Anno e Gioco di Ruolo dell’Anno 2018: Flamme Rouge e Lovecraftesque

Per entrambe le categorie, i nomi dei vincitori sono stati un po’ una sorpresa, sia per gli appassionati che per gli addetti ai lavori.

Parlando di giochi da tavolo uno tra i massimi favoriti era sicuramente Azul, uno dei GdT nominati allo Spiel Des Jahres 2018. Allo stesso modo, anche per i GdR forse nessuno si sarebbe mai aspettato che Dungeons and Dragons Quinta Edizione avrebbe potuto perdere questa corsa al premio di Gioco di Ruolo dell’Anno.

Ecco una breve descrizione dei giochi vincitori:

Flamme Rouge

Avvincente simulatore di gare ciclistiche per 2-4 team manager.

Un sistema semplice, eppure coinvolgente, consente di replicare le grandi classiche del mondo delle due ruote, grazie all‘impiego di un solido sistema di carte e di ottimi materiali, funzionali e appariscenti. Di Asger Harding Granerud, edito da lautapelit.fi, distribuito da PlayaGame Edizioni.

 

Lovecraftesque

Dopo numerosi giochi dedicati ai miti di Cthulhu è difficile pensare ad un GdR capace di immergervi così profondamente negli sdrucciolevoli labirinti scaturiti dalla penna del solitario di Providence. Ebbene, Lovecraftesque è quel gioco. Grazie a una narrazione guidata ma condivisa che alleggerisce, distribuendole, le responsabilità della conduzione della storia, saranno i giocatori a creare la loro storia d’autore in stile lovecraftiano scoprendo nuovi orrori e forse intuendo qualche ombra dei Grandi Antichi. Il manuale è ben strutturato e ricco di esempi e suggerimenti che permettono anche ai giocatori neofiti, e a chi non conosce i miti di Cthulhu, di cogliere lo spirito del gioco con molta facilità, e farlo proprio.

Tantissimi complimenti ai giochi che hanno vinto il premio!

Sappiamo che volete dire la vostra, quindi: via ai commenti! Fateci sapere cosa ne pensate!

Fonte: Giocodell’AnnoFB

Commenti
Caricamento...