10 spade fantasy da collezione da Il Signore degli Anelli e Game of Thrones

Se davvero vogliamo iniziare a collezionare spade fantasy, ed è da molto che penso che dovremmo, è questa la spada giusta con cui cominciare?

Iniziava così in quinto episodio della quinta stagione di The Big Bang Theory con le parole di Sheldon rivolte a Leonard mentre i due sono indecisi se acquistare una replica di Lungo Artiglio, la spada di Jon Snow, esposta nella fumetteria di Stuart.

Tra gli oggetti da collezione più gettonati tra nerd ed appassionati, nonostante l’impegno e la particolare cura nella conservazione di questi gadget, ci sono senza dubbio le spade fantasy, riproduzioni delle affilatissime armi brandite da impavidi eroi protagonisti di film, videogame, sere TV, fumetti, eccetera.

Ecco alcune delle più celebri spade fantasy da collezione provenienti da Il Signore degli Anelli e Game of Thrones

Negli ultimi anni le saghe fantasy che hanno solleticato maggiormente l’attenzione dei collezionisti, fan e semplici appassionati di spade, sono state senza dubbio Il Signore degli Anelli (con la colossale trilogia cinematografica di Peter Jackson) e Game of Thrones, l’acclamata serie TV di HBO ispirata dalla serie di romanzi Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin.

Ecco dunque alcune delle spade fantasy più celebri dei due franchise, un breve elenco che potrebbe anche servire come guida per iniziare a collezionare questo tipo di oggetti, con l’approvazione anche di Sheldon Cooper.

1 Narsil

Questa lama leggendaria, forgiata dal fabbro nano Telchar durante la Prima Era, fu impugnata da Elendil, Alto Re di Arnor e Gondor nella Seconda Era durante la Guerra Dell’ Ultima Alleanza contro gli eserciti di Sauron.

La spada andò distrutta perché si spezzò quando Elendil si scagliò contro Sauron, finendo ucciso.

Nonostante ciò suo figlio Isildur sconfisse Sauron tagliandogli il dito su cui indossava l’anello usando proprio il moncherino della lama spezzata di Narsil.

2 Anduril

Prezzo: Guarda su Amazon.it

«Rinnovata sarà la lama che fu spezzata… e il senza corona di nuovo re sarà.»

Venne predetto che Narsil non sarebbe stata riforgiata fino alla ricomparsa dell’Unico Anello, cosa che ovviamente si sperava non accadesse mai.

Faramir e Boromir, mille anni dopo sognarono che Narsil sarebbe stata riforgiata e il “senza corona”, cioè Aragorn, sarebbe diventato Re, impugnando la spada a cui sarà dato un nuovo nome: Anduril, parola Sindarin che significa “Fiamma dell’ Occidente”.

Chi non vorrebbe un pezzo così importante nella propria collezione?

3 Pungolo

Pungolo, la lama elfica ritrovata da Bilbo Baggins nella caverna dei troll (nel libro Lo Hobbit), insieme a Glamdring (Battinemici) e Orcrist (Fendiorchi) furono forgiate a Gondolin durante la Prima Era.

In realtà tecnicamente si tratta di una daga ma per un Hobbit, viste le sue dimensioni, è una spada a tutti gli effetti.

Bilbo, successivamente, diede Pungolo a Frodo poco prima che la Compagnia dell’Anello partisse da Gran Burrone e, alla fine della Terza Era, dopo la sconfitta di Sauron Frodo donò Pungolo a Samvise Gamgee.

4 Glamdring

Prezzo: Guarda su Amazon.it

Forgiata per il Sire Elfico Turgon, della stirpe dei Noldor, questa spada fu smarrita per migliaia di anni per poi esser ritrovata da Gandalf nella tana dei Troll in Lo Hobbit.

Lo stregone membro del Bianco Consiglio la tenne quindi con sé per poi portarla lungo tutti gli eventi della trilogia de Il Signore Degli Anelli.

5 Orcrist

La spada di Torin Scudodiquercia, che in Sindarin significa “fendiorchi” fu Creata dai fabbri elfici di Gondolin come fatto per  insieme a Glamdring e Pungolo.

La lama di Orcrist, come quella di Pungolo, ha la capacità di percepire degli Orchi nelle vicinanze e avvertire il suo portatore brillando di luce azzurra.

6 Ghiaccio (Ice)

Ghiaccio è lo spadone in acciaio Valyria, forgiato 400 anni prima del regno di Robert Baratheon, appartenente ad Eddard “Ned” Stark.

Secondo le descrizioni, la lunga lama nera sarebbe larga quanto il palmo di una mano e più alta di Robert da adolescente.

Ghiaccio viene usata dal boia Illyn Payne per usarla nell’esecuzione di Ned per tradimento e, successivamente, viene riforgiata per crearne altre due.

7 Lamento di Vedova (Widow’s Wail)

Lamento di Vedova (Widow’s Wail)

Lamento di vedova è una delle due spade realizzate riforgiando Ghiaccio e donata a Joffrey Baratheon dal nonno in occasione del suo matrimonio con Margaery Tyrell.

La spada sostituisce la precedente arma di Joffrey, Divoratrice di Cuori, per poi passare a Tommer, suo fratello minore, dopo la morte dello stesso Joffrey.

8 Giuramento (Oathkeeper)

Seconda spada ad esser forgiata dai resti di Ghiacchio, Giuramento viene donata a Brienne di Tarth con il compito di trovare Sansa Stark per mantenere la promessa fatta alla madre Catelyn, da qui anche il nome della spada.

9 Lungo Artiglio (longclaw in originale)

“Acciaio di Valyria, ma non eri raro ed introvabile?”

Parliamo ovviamente di Lungo Artiglio (quella che Sheldon e Leonard vogliono comprare) spada per 500 anni appartenuta alla casata Mormont e data a Jorah, figlio di Jeor Mormont il quale, fuggito dal Westeros per scampare alla pena di morte, riconsegnò la spada al padre.

Si tratta dunque di una spada bastarda, utilizzabile sia ad una che a due mani.

Il manico. recante una testa di orso (simbolo dei Mormont) venne sostituita da quella di un Metalupo dopo che Jon Snow salvò la vita di Joan da due non morti.

10 Ago (Needle)

Regalatale dal fratello Jon, Arya entra in possesso di Ago poco prima della partenza di Approdo del Re, forgiata da Mikken, fabbro di Grande Inverno.

È forse l’arma che i fan di Game of Thrones vorrebbero al più presto infilzata dentro qualcuno.

Quale tra queste spade fantasy è la vostra preferita? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...