Warner Bros. rivuole l’anello di Lanterna Verde da Ryan Reynolds e lui risponde a modo suo!

ryan reynolds anello di lanterna verde

Che Lanterna Verde sia considerato un flop è cosa più che risaputa, tanto che sia Warner Bros. sia il protagonista del film Ryan Reynold non hanno mai nascosto il disappunto (e un po’ di vergogna) per il mancato successo della pellicola su Hal Jordan.

Esilarante botta e risposta tra Warner Bros. E Ryan Reynolds per l’anello di Lanterna Verde

Ora che gli Studios hanno messo in cantiere un nuovo film sul verde supereroe, abbastanza seccati da una “frecciatina” contenuta in Deadpool 2 a spese proprio della sfortunata pellicola del 2011, hanno chiesto indietro l’anello di Lanterna Verde a Ryan Reynolds.

L’attore, con la sua consueta e oramai celebre irriverente ironia, ha risposto alla Warner mettendo sul piatto un epic win come pochi altri avrebbero saputo fare:

Alla richiesta di avere indietro l’anello che fu di Abin Sur, l’attore ha risposto:

Beh, se avessimo usato un NuvaRing già all’inizio, non saremmo in questo casino.

Per chi non lo sapesse, il NuvaRing è un dispositivo contraccettivo (un anello vaginale) in voga negli anni in cui uscì il film di Lanterna Verde, finito poi al centro di uno scandalo dopo che l’azienda produttrice fu accusata di aver nascosto degli effetti collaterali legati al suo utilizzo.

Che dire, Ryan vince ancora!

Fonte: Geektyrant

Leggiamo altro?
bright netflix
Bright: rinviato il sequel del film fantasy poliziesco di Netflix