Costellazione Manga: Ricercatrice italiana insegna astronomia e fisica con gli anime

Si chiama Costellazione Manga ed è un programma di divulgazione scientifica ideato da Daria Dall’Olio, ricercatrice italiana presso la Chalmers University of Technology di Göteborg in Svezia, e lanciato nel 2011 insieme ad Alessandro Montosi e Pietro Ranalli.

La passione di Daria per manga e anime ha suggerito alla ricercatrice (probabilmente uno dei tanti “cervelli in fuga” da un paese che non li valorizza) a mettere in piedi questo particolare programma di divulgazione scientifica che si concentra sulla fisica e l’astronomia, partendo dai concetti di base e passando dai misteri dell’universo, fino ad arrivare alle teorie più importanti ed innovative dell’astrofisica, avvalendosi di esempi e concetti che affondano le loro radici in anime cult come Galaxy Express 999, I Cavalieri dello Zodiaco, Ken il Guerriero, Sailor Moon e tanti altri.

Daria ha spiegato come sia possibile partire da celebri produzioni radicate nell’immaginario collettivo della pop-culture, per affrontare importanti tematiche scientifiche e divulgative:

Prendiamo spunto dai anime e manga realistici per illustrare la realtà scientifica del viaggio spaziale.

Al contrario, utilizziamo alcune opere con connotazioni più fantastiche per introdurre argomenti generali: le diverse tipologia di stelle, pianeti e galassie, la possibilità di trovare la vita su altri pianeti. Descriviamo anche come le stesse stelle siano percepite in modo diverso dalle diverse culture.

Costellazione Manga

Goldrake, la scienza e le rappresentazioni grafiche di Costellazione Manga

Costellazione Manga solitamente si concentra quindi sull’utilizzo di famosi anime per parlare di argomenti di astronomia attuali.

Facendo riferimento a Space Battleship Yamato e di come la serie affronta l’argomento del viaggio nello spazio, si arriva ad analizzare cosa è attualmente noto circa gli spostamenti interplanetari ed interstellari.Queste conferenze gettano anche una luce “scientifica” su ciò che alcuni anime raccontano, come ad esempio l’effettiva esistenza di un pianeta (Fleed) vicino alla stella Vega, patria di Actarus e UFO Robot Goldrake, mondo che non esiste nella realtà dato che gli scienziati non hanno trovato nessun pianeta orbitante intorno a quella stella.

Recentemente Daria Dall’Olio con il suo progetto, grazie all’interessamento dell’International Astronomical Union (IAU), è stata impegnata in una serie di conferenze pubbliche a Fukuoka, in Giappone, dal titolo: “Comunicare l’astronomia con il pubblico”.

Che dire, non posso far altro che esprimere tutta la mia ammirazione per i creatori di Costellazione Manga e per il loro impegno nella divulgazione scientifica a tema anime, nella speranza di poter assistere, prima o poi, ad una di queste conferenze.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: SGCafè

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...