Il Signore degli Anelli: Peter Jackson è stato quasi licenziato e sostituito da Quentin Tarantino?!

Nonostante siano passati ormai diversi anni dall’uscita della trilogia cinematografica, una curiosa storia riguardante Peter Jackson e Il Signore degli Anelli è trapelata online grazie ad un libro che racconta i retroscena della creazione della saga.

Tramite The Stuff siamo stati in grado di leggere un estratto dal nuovo libro intitolato Anything You Can Imagine: Peter Jackson and the Making of Middle-earth, scritto da Ian Nathan; nel quale scopriamo che il regista Peter Jackson è stato ad un passo dall’essere licenziato dall’ormai caduto in disgrazia Harvey Weinstein per essere rimpiazzato da Quentin Tarantino.

Weinstein avrebbe voluto un film singolo e non una trilogia cinematografica, con la battaglia del Fosso di Helm tagliata dalla pellicola, Faramir sostituito da Eowyn come sorella di Boromir, il Balrog mai esistito e, probabilmente, con lui anche Saruman avrebbe avuto lo stesso destino.

Nel libro lo stesso Jackson ha detto:

“Sarebbe stato il modo perfetto per deludere ogni singola persona che ha letto il libro”

Fortunatamente Weinstein decise di vendere i diritti de Il Signore degli Anelli alla New Line Cinema, che in seguito abbracciò la visione di Jackson per una trilogia di più ampio respiro.

Sapreste immaginare il risultato al cinema se Tarantino avesse preso il posto di Jackson dietro la macchina da presa?

 

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...