Amazon Prime aumenta a 119 dollari negli USA! Nuovi rincari anche in Italia?

A quanto pare Amazon non si è accontentata dell’aumento del servizio Prime in Italia portandolo dai precedenti 19,99 euro fino agli attuali 36 euro, perché ci sono brutte notizie anche per i clienti Prime a stelle e strisce.

Nonostante l’aumento in Italia paghiamo un costo ben lontano dagli attuali 99 dollari che i clienti USA devono sborsare per lo stesso servizio, con l’aggiunta che presto dall’altra parte dell’oceano potrebbero incappare in un ulteriore aumento: infatti l’abbonamento ad Amazon Prime per gli Stati Uniti diventerà ancora più oneroso arrivando ad un costo di 119 dollari annui.

Questo aumento riguarderà tutti gli utenti che si iscriveranno per la prima volta ad Amazon Prime a partire dal prossimo 11 maggio, mentre per coloro che sono già iscritti al programma la nuova tariffa arriverà con il rinnovo dopo il 16 giugno.

Forse non accadrà a breve, vista appunto la recente rimodulazione dell’offerta Prime riservata al mercato italiano, ma in futuro non è da escludere un nuovo aumento dei costi di un servizio che si fa sempre più ricco ed efficiente.

Proprio qualche tempo fa si era parlato della necessità di Amazon di aumentare il numero degli utenti del servizio Prime (o il costo del servizio stesso “i suppose”) al fine di sostenere economicamente gli sforzi finanziari che sta compiendo nel settore dell’entertainment come, per esempio, l’acquisizione dei diritti della serie TV de Il Signore degli Anelli, un progetto faraonico la cui produzione supererà il miliardo di dollari!

Fonte: Recode