UnnyWorld: Battle Royale – Recensione

unnyworld cover

Il mondo dei videogiochi free-to-play, meglio noti come F2P, è ormai una realtà sempre più radicata nell’universo del gaming. Titoli come Fractured Space o Dreadnought offrono la possibilità di godersi emozionanti scontri spaziali a costo zero, con una grafica ed una giocabilità senza eguali. Ma esistono anche delle realtà gratuite in cui possiamo concederci un’avventura più particolare, costruendo un nostro mondo e affrontando avversari umani in arene. A quest’ultima tipologia appartiene UnnyWorld.

Il titolo di Unnyhog si prefigge di offrire al giocatore un divertimento semplice, in cui la dinamica tipica del F2P non viene pesantemente pilotata dagli investimenti in app. Spesso ci troviamo a confrontarci con videogiochi che promettono un’esperienza gratuita, ma che, in realtà, rendono odiosa la progressione nell’avventura a meno che non si spenda moneta sonante. Chiaramente una software house deve realizzare un utile, ma presentando un titolo come F2P non si può poi chiedere ai giocatori di affrontare spese ingenti per mantenere la propria avventura in linea con altri player dal portafoglio più nutrito.

UnnyWolrd unisce il tower defense al MOBA per un divertimento semplice

UnnyWorld riesce a bilanciare questa natura, mantenendo in equilibrio lo spirito del gratuito con la necessità di monetizzare. I ragazzi di Unnyhog sono riusciti a trovare un modo per dare al loro titolo una certa dinamicità che lo rende differente dalla grande massa dei videogiochi di questa tipologia. Sostanzialmente, UnnyWorld è un MOBA, cui si unisce una gestione del nostro pianeta che ci metterà nelle condizioni di fortificarci per sostenere gli attacchi nemici.

Stando alla storia del gioco, siamo arrivati su un pianeta disabitato, che dovremo rendere il nostro punto di partenza per la conquista della galassia. Sapere ottimizzare le risorse da reperire e fortificare la nostra capitale è essenziale, visto che avremo a disposizione una serie di ostacoli e marchingegni con cui prepararci al peggio. In questo, UnnyWorld non si discosta molto da un tower defense classico, con giusto un minimo di personalizzazione estetica, che ci viene garantita dalla possibilità di apportare modifiche di stile alla nostra roccaforte. Apprezzabile il fatto che alcune strutture acquistabili siano segnalate chiaramente come abbellimenti, in modo da avvisare il giocatore che i crediti di gioco spesi non modificheranno in alcun modo il suo approccio difensivo. Sembra un’inezia, ma spesso in titoli del genere questi espedienti sono utilizzati per ‘ingannare’ il giocatore, portandolo a spendere preziosi denari del gioco, spingendolo poi a spendere moneta reale per l’acquisto di più utili costruzioni.

unnyworld 1

UnnyWorld, oltre alla gestione del pianeta, mira a creare una community di giocatori grazie alle arene, veri e propri terreni scontro per battaglie 3 contro 3. A combattere saranno dei divertenti personaggi che potremo selezionare da un roster piuttosto nutrito, ognuno con una particolare visione dello scontro (melee, magico, ranged) e con una gamma di abilità personali che rendono i combattimenti vari e appassionanti. Tramite l’adempimento di incarichi e le vittorie nelle arene ci verranno forniti dei forzieri, in cui possiamo trovare crediti e preziose pergamene. Queste ultime sono utili per potenziare le abilità dei nostri guerrieri, rendendoli sempre più letali.

Dal punto di vista della cura dei dettagli, Unnyhog non ha lasciato nulla al caso. La grafica stile cartoon ben si sposa con la storia e l’universo narrativo di UnnyWorld, soprattutto nella caratterizzazione dei personaggi che useremo per combattere. Le loro animazioni sono semplici e sufficientemente varie, anche se non particolarmente stupefacenti. Le magie e le abilità visivamente non sono nulla di speciale, fanno il loro lavoro ma non emozionano più di tanto. Certo, il fatto che il titolo sia una conversione dal mondo mobile (è disponibile anche per Android) non aiuta nella creazione di dettagli e animazioni che possano valorizzare i nostri PC, considerando che UnnyWorld è stato addirittura configurato per girare su Windows XP. Di buono c’è questa sua origine mobile è stata sfruttata per generare il primo titolo cross-platform del settore, un punto di forza che aiuta a non passare interminabili minuti prima di gettarci negli scontri nelle arene. L’attesa non è mai andata oltre i 30 secondi, con una rapidità di scontro che non ha mai presentata una battaglia che sia andata oltre i due minuti.

Nelle arene diventa piuttosto rilevante la gestione del controllo del personaggio. In questa tipologia di gioco, i ranged sono sempre penalizzati da sistemi di puntamento che mal si conciliano con il ritmo frenetico della battaglia. UnnyWorld non fa eccezione, dato che gli attacchi a distanza sono quelli che tendono ad essere i meno efficienti. Il loro raggio d’azione è piuttosto ridotto rispetto al terreno di scontro, e diventa ancora più inefficiente se rapportato alla velocità di alcuni avversari nell’arrivare al corpo a corpo, specialmente se trovano uno dei boost di velocità sparsi per la mappa. Personaggi che fanno dei danni ad area o del combattimento ravvicinato la loro specialità tendono ad esser privilegiati, visto che la dinamica incredibilmente frenetica di UnnyWorld premia un combattimento anarchico rispetto ad uno più ragionato e tattico.

unnyworld 2

Questo apparente difetto, in realtà, è una delle caratteristiche di questa tipologia di videogiochi. La sua natura free e una struttura di gioco estremamente semplice rendono UnnyWolrd adatto a chi cerca un divertimento rapido e senza tante pretese, il prodotto perfetto per un casual gamer. Ciò non toglie che anche giocatori più assidui possano trovare in questo sgargiante titolo un certo fascino, magari proprio per questa sua impostazione leggera e poco impegnativa. Se siete curiosi di provare a conquistare la galassia con dei personaggi curiosi e divertenti, non vi resta che correre su Steam ed iniziare la vostra avventura con UnnyWorld.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
le storie di guerra di garth ennis
Le storie di guerra di Garth Ennis: Vol. 4 [Recensione]