Star Wars: Gli ultimi Jedi – Ecco come hanno girato le conversazioni della Forza

Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Star Wars: Gli ultimi Jedi ha voluto portare la comunicazione mentale tramite la forza su un nuovo livello. Grazie ad un’intervista di Rian Johnson con People, ora possiamo scoprire come si sia lavorato per trasmettere questa profondità.

Il film ci ha mostrato due personaggi, separati da distanze spaziali considerevoli, che parlavano tra loro con una naturalezza impressionante, come se fossero l’uno dinanzi all’altro. Effetto ottenuto ricorrendo al trucco più semplice: i due attori hanno recitato le proprie battute faccia a faccia!

Per le conversazioni della Forza vista in Star Wars: Gli ultimi Jedi, Rian Johnson ha usato un escamotage decisamente interessante!

Questo significa che per ogni ripresa, il personaggio inquadrato stava guardando dietro la camera, dove si trovava il proprio interlocutore. Per capirsi, Adam Driver è dovuto volare in Irlanda a Skelling Michaels, per registrare le sessioni in cui Rey entrava in contatto con lui mentre seguiva il suo addestramento su AhchTo.

“Ogni singola volta in cui inquadravamo una delle due parti, l’altra persona era dietro la camera. Siamo arrivati al punto che Adam è volato in Irlanda solo per esser dietro al cinepresa per la parte di Daisy, che era necessario visto il livello di intimità a cui erano arrivati. E questo significa che abbiamo dovuto girare due volte queste scene, un’esigenza che si traduce in un tempo di prova estremamente importante. Il mio editor Bob Ducsay ha fatto un lavoro magnifico nel far risultare tutto questo spontaneo”

In Star Wars: Gli ultimi Jedi Rey e Kylo Ren sono legati da un legame mentale tramite la Forza, creando conversazioni intime attraverso l’intera galassia. Li abbiamo visti come due parti della medesima conversazione, quando ogni personaggio parlava all’altro guardando apparentemente nel vuoto. Ora grazie a Rian Johnson abbiamo scoperto il trucco usato per ricreare una sensazione di empatia ben strutturata, palpabile.

star-wars-gli-ultimi-jedi-rey-kylo

Questo ha richiesto che entrambi gli attori fossero presenti nello stesso posto allo stesso momento, in modo da ricreare quella partecipazione emotiva che lega i personaggi. Certo, il tempo e le spese per la produzione sono sicuramente aumentati, ma il regista deve aver pensato che il risultato avrebbe motivato questi ulteriori investimenti. Visto il risultato, Johnson ha decisamente avuto ragione!

...e questo?
inception
Inception: ecco la spiegazione del finale