Il Corvo: O’Barr voleva un sequel incentrato sulla moglie di Eric Draven

Il Corvo

L’autore del fumetto originale avrebbe voluto che il sequel de Il Corvo fosse stato incentrato sulla povera moglie del protagonista

Dopo aver annunciato che la produzione del reboot de Il Corvo, il film cult del 1994 con Brandon Lee, partirà all’inizio del 2018 e avrà come titolo The Crow Reborn James O’Barr, autore del fumetto originale, durante un’intervista ha raccontato che originariamente desiderava un sequel incentrato su Shelly Webster, la sfortunata moglie di Eric Draven.

Il Corvo

Scrissi una storia basata su un realae fatto di cronaca successo a Chicago quando una donna fu uccisa durante il suo matrimonio.

Alcuni gangster irlandesi, durante un furto, sono finiti nel bel mezzo di un matrimoniocercato di rapire un mainparish a Chicago dove hanno tenuto le collezioni, e sono andate perse a scendere. Sono finiti nel bel mezzo di un matrimonio, ma uno dei testimoni dello sposo era un poliziotto e si è dunque scatenata una sparatoria in chiesa con un terribile bilancio: 13 persone uccise.

È una storia che mi è rimasta impressa, un giorno che dovrebbe essere il più felice di tutti che invece si rivela tragico.

Da lì è nata l’idea di raccontare uno scenario simile dal titolo Il Corvo: la sposa, con lei che torna in vita.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Geektyrant

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
Army of the Dead
Army of the Dead: online il full trailer italiano del film zombi di Zack Snyder!