Martin Mystere NAC: Al cuore delle Tenebre – Recensione

Martin Mystere 12

In anteprima, abbiamo letto l’ultimo capitolo delle Nuove Avventure a Colori di Martin Mystere

Dopo quasi un anno di presenza in edicola, Le Nuove Avventure a Colori di Martin Mystere giungono al loro epilogo con un dodicesimo numero che arriverà in edicola il 5 ottobre. Abbiamo avuto la fortuna di avere in anteprima Al cuore della tenebra, il capitolo conclusivo che oltre a dare le ultime risposte alle domande sorte in questa miniserie, potrebbe essere di aiuto anche a coloro che hanno sempre un po’ criticato questa operazione.

Nata come volontà di offrire una nuova versione di Martin, le NAC hanno dovuto faticare a farsi apprezzare da alcuni dei più intransigenti lettori di Martin Mystere. L’idea di presentare un Martin differente mi è subito sembrata interessante, convinto che proprio il detective dell’impossibile potesse avere, all’interno del suo mito, le spinte narrative per presentare un differente avatar.

martin mystere nac 12 1

Ritorno all’impossibile, il primo numero di questo ciclo di avventure, riuscì a mostrare un taglio moderno, con un Martin diverso rispetto al ‘canonico’ in alcuni aspetti, una diversità spesso affrontata con una battuta dagli stessi autori. Ora che leggo Al cuore della tenebra mi rendo conto che questa frenetica avventura è riuscita ad offrire un Martin moderno, fresco e che ha evidenziato una radice ben salda nelle moderne fiction.

Questa chiave di lettura moderna diventa manifesta in Al cuore della tenebra. Martin e Sergej oramai sono degli eroi da action movie, un approccio che viene reso al meglio grazie a disegni che sia per stile che per scelta delle inquadrature mostra in pieno questa cifra stilistica.

martin mystere nac 12 2

Ciò che però è importante in Al cuore della tenebra è la presenza delle risposte alle domande che si sono succedute nel corso di questa miniserie. I nostri dubbi, le tante ipotesi finalmente vengono spiegate e tutto prende posto in questo incredibile mosaico in dodici parti. Ciò che più mi è piaciuto di questo albo è la chiave di lettura offerta nel narrare l’origine di questo Martin, il perché non sia più il detective dell’impossibile.

Assistere a questa parte del passato di Martin è emozionante, ci mostra come mai la fama di Martin sia stata demolita in modo da impedirgli di poter svelare i mysteri che, ironicamente, ora è il solo a poter contrastare. La girandola di eventi che abbiamo vissuto in questo anno di NAC prende finalmente la sua forma definitiva, venendo spiegata in modo chiaro, mettendo ogni personaggio nella sua posizione finale, pronto a rivelare chi, o meglio, quale sia questo Martin. E la spiegazione è avvincente, in pieno rispetto di uno dei capisaldi della fantascienza e che già in passato è stato presentato nella storia di Martin Mystere.

martin mystere nac 12 3

Il tono della narrazione, lo scambio tra i personaggi nei dialoghi sono elementi chiave di questa miniserie, hanno dato carisma al lavoro dei Mysteriani e ai diversi disegnatori che si sono succeduti nel realizzare questo lavoro. Le Nuove Avventure a Colori di Martin Mystere sono state un lavoro incredibile, che ha richiesto uno sforzo non indifferente da tutti coloro che hanno prestato il proprio lavoro (ed una grande passione!) a questa nuova incarnazione di Martin. In questi mesi abbiamo sempre citato disegnatori e sceneggiatori, ma spesso dimentichiamo che perché tutto scorra liscio serve chi dia una rotta, e la mantenga. Per le NAC questo timoniere si chiama Giovanni Gualdoni, che ne è stato curatore e che ogni mese ci ha accolti nelle prime pagine, facendo luce su mysteri citati e presentando ai noi lettori gli autori degli albi. Senza i curatori, le testate che leggiamo non avrebbero questo fascino, quindi per una volta mi pare giusto ringraziare anche chi si muove dietro le quinte per regalare a noi lettori un prodotto all’altezza delle nostre aspettative.

Il finale di Al cuore delle tenebre conclude le linee narrative di questa miniserie di Martin Mystere, ma ci regala una chiusura ‘aperta‘, con tutte le potenzialità per una seconda, attesa seconda serie. In attesa di uno sperato ritorno di questo Martin, posso solo rileggermi dall’inizio questi dodici capitoli, riapprezzandone la fattura ed il valore come prodotto valido anche per chi non ha mai affrontato un’avventura di Martin Mystere.

Leggiamo altro?
I Medici – Principi di un Tempo Nuovo: la recensione del volume di Historica Mondadori