Semplicemente Nerd!

Cosplayer sui tetti molesti e fastidiosi? In Giappone arriva un servizio di “disinfestazione”!

Un’azienda giapponese di manutenzioni fornisce, tra gli altri servizi, anche la possibilità di scacciare i cosplayer dei tetti che disturbano gli abitanti dei quartieri del Sol Levante

Il Giappone si sa, a volte è terra di tali eccessi che la cultura occidentale non riuscirebbe nemmeno ad immaginare, come l’annoso problema dei cosplayer dei tetti che disturbano la quiete pubblica.

Se in Italia il fenomeno cosplay si riduce a fiere ed eventi quando migliaia di appassionati danno vita a colorate e simpatiche performance, nella terra del Sol Levante sembra che i cosplayer, specialmente quelli più ardentemente coinvolti in questa pratica, siano percepiti da alcune persone come una sorta di piaga, quasi un’infestazione che turba lo scorrere della propria vita quotidiana.

Non stiamo parlando di qualche vecchietto irritabile che ce l’ha con i giovani d’oggi e le loro “strane” passioni, ma di un vero e proprio fenomeno che riguarda ragazzi e non che, indossato il costume del proprio anime o manga preferito, organizzano sessioni fotografiche sui tetti delle case all’alba o al tramonto, per sfruttare le particolari condizioni di luce di queste precise fasi della giornata.

Gli agglomerati metropolitani delle grandi città giapponesi sono caratterizzati da case attaccate l’una all’altra e quindi è facile che, usciti sul proprio terrazzo soci si ritrovi sui tetti altrui, magari intendi a riprodurre una scena di un combattimento o un’inseguimento, disturbando così gli abitanti della zona.

Per questo motivo, una società di Yamatotakada, Prefecture di Nara, ha cominciato ad offrire un vero e proprio “Servizio di Contromisure per i Cosplayer dei Tetti”.

Stando a quanto affermato da Mori Kenchiku, titolare dell’azienda che forniva fino a quel momento vari servizi di manutenzione dei tetti come riparazioni, ricostruzioni e protezione da infiltrazioni a Tokyo e zone limitriofe, tutto è iniziato quando un cliente li ha chiamati perché sentiva strani rumori provenire dal tetto.

Onda energetica scaccia cosplayer

Arrampicatosi sulla scala per controllare, Mori si è accorto di alcuni cosplayer che gironzolavano sui tetti e li ha invitati a scendere.

Quando i ragazzi in tono di sfida hanno ignorato il suo invito, Mori li ha sfidati sfoggiando il suo “colpo migliore”, come potete vedere dalle foto seguenti, tanto che i ragazzi, divertiti da ciò, sono diventati più accomodanti e ragionevoli, riuscendo infine a comprendere il fastidio che stavano arrecando agli abitanti e promettendo di spostarsi in un altro luogo per dar vita alle loro performance.

Il successo di questo strano servizio di “disinfestazione” e le crescenti segnalazioni di cosplayer dei tetti, sembrano aver assicurato alla società nuovi clienti anche se, non siamo del tutto convinti che il racconto di Mori corrisponda esattamente alla realtà.

Sta di fatto che in città agiscono nuovi paladini della quiete pubblica, una sorta di “Acchiappa Cosplayer”! Chissà se andranno in giro anche loro a bordo di una Cadillac Ambulance Miller-Meteor limo-style endloader combination del ’59.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Rocketnews24

Close