banner justnerd desktop 2

banner justnerd mobile 1

The Professor: Troll, una spettacolare storica gotica! – Recensione

the professor

Quando si apre un albo di The Professor, il personaggio creato da Andrea Corbetta, si entra all’interno della letteratura gotica, questo è un dato di fatto.

L’ambientazione scelta per le avventure di Benjamin Love è figlia di un percorso letterario che affonda le proprie radici in quello che oggi potremmo definire l’alba del genere horror, ma che per l’epoca aveva come principale motivo d’essere il contrasto tra superstizione e scienza, un difficile rapporto che vedeva ancora gli scienziati come stregoni agli occhi di una popolazione meno istruita e ancora legata a credenze popolari e folklore.

the professor 5 troll

Con Troll, Giancarlo Marzano vuole ribadire questa origine di The Professor, scegliendo di inserire il nostro amico in un’avventura che si ispira pesantemente a questa letteratura gotica, affidandosi a due caposaldi del periodo: Dracula e Frankenstein.

The Professor, fin dalla sua prima apparizione, ha dato al lettore un senso di appartenenza al mondo dell’ambientazione, complice un terreno comune tra sceneggiatori ed appassionati; tratto distintivo di questo fumetto è la ricostruzione storica, dove la parte romanzata per fini narrativi non viene spinta oltre il giusto, ma anzi è il punto di partenza su cui si poggiano le avventure di The Professor.

Marzano resta fedele a questo dogma di The Professor, e fa sì che seguendo Benjamin Love possiamo assistere alla nascita di uno romanzi dell’orrore più conosciuti ed apprezzati della storia.

the professor 5 troll

Reduce dal suo viaggio in Italia, che abbiamo vissuto con Sirena, Love è caduto in una sorte di depressione, si stordisce con l’assenzio e a difendere la sua sanità mentale ha solo il suo fedele mastino Furio.

A salvarlo da questa spirale autodistruttiva interviene un socio del suo club per fumatori: Abrahm Stoker. Se il nome vi suona famigliare, vuol dire che state leggendo il fumetto giusto!

Quando un misterioso naufragio sulle coste di un’isoletta stuzzica la fantasia di Stoker, questi, titubante, coinvolge Love, il quale, anche per sfuggire alla sua precaria situazione mentale, sceglie di accompagnare Stoker. Questa decisione mette The Professor in condizione di incontrare uan delle creature più note dell’immaginario orrorifico, unendo la veridicità storica alla parte inventate della trama.

Apparentemente può sembrare facile unire queste due componenti, ma Marzano ha il dono di alterare storia e finzione in una maniera tale che risulta difficile scindere le due, segno di come l’intelaiatura della trama sia pensata alla perfezione. L’avventura di Stoker e Love è coinvolgente, mantiene quel tono di dubbio tra credenza e scienza che spinge il lettore a dubitare fino a metà albo, quando una serie di indizi mette sulla giusta pista i lettori di una certa autrice gotica, madre di una tremenda creatura (dai, che ci siamo capiti!).

the professor 5 troll

L’idea di far apparire questa avventura di The Professor come la nascita di Dracula di Bram Stoker, oltretutto rendendo reale il Frankenstein di Mary Shelley è un tocco di finezza. La bravura di Marzano sta anche nel rendere ogni personaggio dell’albo incredibilmente vivo, concreto e reale, andando oltre la maschera del mito e mostrando delle emozioni vere, senza ricorrere a particolari costruzioni ma utilizzando una sequenza di situazioni spontanee, mai forzate.

Aiuta molto il tratto di Paolo d’Antonio, che realizza delle tavole magnifiche per questo quinto numero di The Professor. La costruzione delle tavole è studiata per aver il massimo impatto emotivo, valorizzando una scelta di inquadrature sempre ben mirata, che coinvolgono il lettore in ogni istante. Le pagine iniziali con il naufragio che dà il via a Troll sono eccezionali, non solo per il disegno ma anche per un uso del bianco e nero che sa rivestire il tutto di una carica drammatica non indifferente, presagio di una storia inquietante di cui saremo avidi spettatori.

Troll è il quinto albo di The Professor, l’ennesimo tassello di una prima serie di avventure del personaggio che mostra tutta la validità e la cura con cui Corbetta e il suo team di compagni di viaggio hanno infuso nell’offrire ai lettori una nuova figura con cui conoscere i caposaldi della letteratura gotica

Ora dobbiamo solo pazientare fino a settembre, in attesa del sesto ed ultimo numero della prima stagione di The Professor, Polvere.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2