La nuova console di casa Microsoft abbandona la denominazione Scorpio e diventa ufficialmente Xbox One X

Salendo sul palco della conferenza pre E3, Phil Spencer aveva l’aria di chi avrebbe scosso la platea non appena aperto bocca.

E così è stato com’è possibile intuire guardando il trailer di presentazione:

Il business executive di Microsoft parte col botto e annuncia che la nuova console proveniente da Redmond si chiamerà Xbox One X (abbandonando il nome Scorpio tenuto in piedi per tutta la durata del progetto) e uscirà il prossimo 7 novembre ad un prezzo consigliato di 499 euro.

Microsoft ha così calato sul tavolo una mano sicuramente vincente che ha infiammato gli animi degli spettatori e fatto salire l’hype a livelli elevatissimi con le caratteristiche mostruose della sua nuova console: 6 TFLOPs di GPU, 12 GB GDDR 5, 360GB/s di ampiezza di banda di memoria, tutto finalizzato a raggiungere immagini in 4K reali (potrà renderizzare in 4k, ma adattandolo però ai 1080p, in modo da avere prestazioni migliori anche su schermi non 4k), con 8 milioni di pixel, HDR e una gamma di colori ampissima.

Confermata anche l’implementazione del Dolby Atmos e la riproduzione 4K UHD Blu-Ray.

Potenza bruta senza compromessi

Xbox One X è stata progettata per offrire potenza bruta senza compromessi, massima compatibilità e un design accattivante che ne fanno la console Xbox più potente e più piccola mai realizzata (con dimensioni di poco inferiori a quelle di Xbox One S) pur ospitando il processore per console più potente mai costruito.

Spencer ha confermato che l’intera libreria di giochi già disponibili su Xbox One sarà compatibile con la nuova console e godranno di un nuovo sistema di caricamento più veloce e di un aspetto migliorato. Anche tutti gli accessori già in commercio saranno compatibili con Xbox One X.

Xbox permette agli sviluppatori di qualsiasi grandezza di creare diversi tipi di giochi per ogni tipo di giocatore” ha commentato Phil Spencer, Head of xbox, “Non solo offriamo i più grandi titoli cross-platform su Xbox, ma abbiamo setacciato il mondo per portare ai nostri giocatori contenuti esclusivi realizzati artisti che catturano l’immaginazione.

Xbox One ora è l’unico sistema di console progettato per eseguire i migliori giochi del passato, del presente e del futuro. I giochi e gli accessori per Xbox One attualmente disponibili sul mercato sono compatibili con Xbox One X, per chi è un giocatore Xbox questo significa che possiede già una libreria di titoli che godranno di un’esperienza di gioco migliorata su Xbox One X.

Cosa ne pensate? fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Telegraph

Leggi anche

Addio Paint: Microsoft abbandona lo sviluppo dopo 32 anni

Paint, il noto software di image editing di Microsoft sarà tra le features deprecate di Wi…