migliori giochi da tavolo da giocare in solitaria

Torna l’appuntamento con i migliori giochi da tavolo da giocare in solitaria, con 5 nuovi titoli adatti per le serate passate lontani dalla società

Eccoci arrivati al secondo appuntamento con i migliori giochi da tavolo da giocare in solitaria, per tutti i nerd (e non) che al “gioco di società” preferiscono il “gioco di società“; ma anche a tutti coloro che, per un motivo o per l’altro, hanno difficoltà a trovare qualche altro appassionato di board games nella propria zona.

A “gran richiesta” e considerato il successo della prima parte della guida (i commenti sono andati persi dopo l’abbandono di Disqus, mi spiace), abbiamo deciso di realizzare una seconda puntata contenente alcuni titoli più freschi e altri che ci avevate sapientemente segnalato nei famosi commenti persi con il passaggio ai commenti di Facebook.

Scythe (Automata)

Nonostante non si trovino riferimenti alla versione a singolo giocatore nella nostra recensione di Scythe, il titolo di Stonemaier Games, edito in Italia nel 2016 da Ghenos Games, include anche una dettagliata variante del regolamento chiamata Automata e pensata esclusivamente per il gioco in solitaria.

Per chi non lo conoscesse (e spero che siate in pochi) si tratta di un gioco strategico ambientato in una realtà alternativa, in cui la prima guerra mondiale non è mai veramente finita e ha dato alla luce delle gigantesche macchine utilizzate per il controllo del territorio. Produzione, costruzione e guerre di confine in un gioco un po’ german e un po’ american style.

Da poco è uscita anche la sua prima espansione, alla quale farà seguito una seconda espansione presentata non molti giorni fa dalla stessa Stonemaier Games. Se amate gli strategici e i giochi di “spessore”, Scythe è il nostro primo consiglio di questa seconda parte della guidaa ai giochi da tavolo da giocare in solitaria.

Arkham Horror – Il Gioco di Carte

Cambiamo genere e scopriamo che anche il recentissimo Arkham Horror – Il Gioco di Carte è pensato per essere utilizzato in completa solitudine, o al massimo con un compagno di sventure (ovviamente partorito dalla vostra mente portata alla pazzia dal gioco).

Ambientato nel mondo creato da H.P. Lovecraft, il Living Card Game edito da Asmodee Italia vi accompagnerà verso un baratro della follia fatto di luoghi inquietanti, strane creature e tante, tante carte da gioco splendidamente illustrate.

Sul mercato sono disponibili già numerose espansioni, nonostante il titolo sia uscito da pochissime settimane. Adatto agli amanti delle avventure del maestro dell’orrore e dei giochi di carte in generale. Non vi resta che andare a leggervi la nostra recensione e sperare di uscirne sani di mente!

The Game

Anche The Game, edito in Italia da dVGiochi, rientra di diritto nella seconda parte della nostra guida ai migliori giochi da tavolo da giocare in solitaria.

Si tratta di un altro card game, ma questa volta è tutta una questione di logica e matematica. Dovremo tentare infatti di esaurire le carte presenti nei mazzi del “gioco”, il nostro avversario, numerate da 1 a 99 (e nelle espansioni o nelle varianti anche con qualche simbolo che ne limita l’utilizzo in determinate occasioni), calandole su quattro diversi mucchi di carte; due con numeri crescenti e due con i numeri decrescenti.

Una meccanica semplice per un titolo “bastardo” come pochi altri. Per gli amanti della logica e per tutti quelli che schifavano il “Solitario”… ma alla fine ci giocavano con i nonni in spiaggia.

Tiny Epic Western

Della serie di giochi da tavolo “Tiny Epic“, Tiny Epic Western è uno degli ultimi arrivati in famiglia (parliamo della fine del 2016).

Ambientato nel buon vecchio e selvaggio West, il gioco di Scott Almes ci metterà nei panni di alcuni personaggi iconici dell ‘800, impegnati in una partita di poker giocata su più turni. Tenteremo di controllare le varie zone della città con la “mano migliore” e il nostro obiettivo sarà quello di diventare il nuovo boss locale; costruendo edifici e duellando a colpi di pistola con i nostri avversari.

Ecco un ottimo video realizzato dagli amici di Geek & Sundry che vi spiegherà il suo funzionamento in dettaglio:

Un buon mix di vari generi, che però richiede la conoscenza della lingua inglese. Consigliato quando salta la “serata a Poker” con gli amici.

Labyrinth – Guerra al Terrore

Uno dei giochi da tavolo più impegnativi che io conosca, ma anche uno dei più piacevoli da giocare in solitaria. Una vera sfida, come spesso accade con i giochi di GMT Games (distribuito in Italia completamente localizzato da Asmodee / Asterion), anche fosse solamente per il tempo che impiegherete ad imparare il suo regolamento (complesso e non banale).

La lotta al terrorismo è al centro dell’ambientazione di Labyrinth – Guerra al Terrore, uno strategico tripla A fatto di raid militari, politica e interessi economici. Meno famoso del suo cugino ambientato nella guerra fredda, Twilight Struggle, ma a differenza di quest’ultimo giocabile anche in solitaria.

 

Termina qui la seconda parte della nostra guida ai migliori giochi da tavolo da giocare in solitaria. Consigliateci nei commenti quali altri giochi inserire nella terza parte e restate con noi per scoprire a quali titoli NON dovrete giocare con gli amici!

Leggi anche

Burning Rome – La campagna Kickstarter è in marcia!

Burning Rome – Al via la campagna Kickstarter! È finalmente partita la campagna Kick…