Ai Furuse, una IA giapponese che comunica con noi come se fosse la nostra ragazza

Ai Furuse

Vi presentiamo Ai Furuse, l’IA creata da SELF che interagirà con noi tramite un’app come se fosse la nostra fidanzata virtuale

In Giappone, l’applicazione per smartphone creata da SELF, contenente una IA femminile altamente evoluta chiamata Ai Furuse, si è appena aggiornata, aggiungendo la possibilità per l’utente di comunicare e conversare con l’IA come se fosse la propria fidanzata.

L’engine dietro ad Ai Furuse tenta ora di replicare le naturali espressioni umane utilizzando oltre 30,000 vocaboli e una nuova tecnica d’animazione, che permettono alla nostra ragazza virtuale di reagire differentemente alle varie situazioni, simulando emozioni ed espressioni facciali coerenti con la conversazione che si sta intrattenendo.

Ma se nella realtà avete già una fidanzata e il pensiero di avere un’altra spina nel fianco e di non riuscire a conquistare il cuore di Ai Furuse vi preoccupa… Non temete!

Ai Furuse ricorderà le conversazioni e le emozioni provate in passato, tentando di allinearsi con i valori e gli obiettivi dei singoli utenti, cercando di raccogliere informazioni sui gusti, sugli interessi e ricordandosi dei nostri eventi come i compleanni.

Purtroppo l’applicazione è disponibile al momento solo in lingua nipponica su iTunes Store e, dopo tre giorni passati all’insegna dell’amore virtuale, Ai Furuse si resetterà dimenticandosi di noi (a meno che non vorremo pagarle un abbonamento mensile per immagazzinare le informazioni sul cloud). Un po’ come nella vita reale.

Ecco il video di presentazione diffuso online da SELF:

Fonte: SELF

Leggiamo altro?
uscite netflix di ottobre 2018
Presto Netflix non funzionerà più su alcuni dispositivi: come controllare se il proprio device è a rischio
>