Un tizio ha costruito un aereo telecomandato che vola sfruttando l’effetto Magnus e due secchielli di carta da fast food

A che servono le ali se puoi usare un secchiello per le alette fritte?

È la domanda che si posta questo ragazzo quando ha deciso di realizzare un modello di un aeroplano fatto in casa, per farlo volare usando due secchielli di carta di KFC (la più famosa catena statunitense di fast food specializzata in pollo fritto).

Ma come è possibile una cosa del genere?

In realtà il giovane nerd-modellista non è affatto uno sprovveduto, né tantomeno un visionario: semplicemente il ragazzo conosce la fisica e in particolar modo il così detto Effetto Magnus, che è il responsabile della variazione della traiettoria di un corpo rotante in un fluido in movimento.

Tale fenomeno fisico, accade quando un corpo in rotazione in un fluido trascina con sé lo strato di fluido immediatamente a contatto con esso, e quest’ultimo, a sua volta, trascina con sé lo strato attiguo: attorno al corpo rotante si formano così strati di fluido rotanti su circonferenze concentriche, generando una portanza del tutto simile a quella creata dalle ali degli aerei.

Senza eccedere con auliche dissertazioni accademiche, l’Effetto Magnus è il responsabile della variazione di traiettoria dei colpi ad effetto nel calcio (ne sono una testimonianza le punizioni ad effetto) oppure dei topspin nel tennis, che provocano rotazioni “anomale” della pallina.

Nel video che segue, potete vedere tutte le fasi della costruzione dello strano “drone a secchi”, compresi i primi tentativi falliti di farlo volare, fino al definitivo successo finale.

Qui invece potete dare un’occhiata ad alcune applicazioni dell’effetto Magnus:

Cosa ne pensate? Geniale vero? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Fonte: Geektyrant