Minaccia gli studenti con un Death Note: “Scriverò il vostro nome!”

Death Note

Ecco i dettagli della bizzarra vicenda di un insegnante giapponese che, come metodo di avvertimento, ha utilizzato un death note per minacciare gli studenti

Accade in Giappone (e dove se no?), più precisamente in una scuola elementare della prefettura di Fukushima, lo spiacevole e strano caso di un insegnante che, evidentemente fan dell’opera manga ideata e scritta da Tsugumi Ōba (e disegnato da Takeshi Obata), ha pensato bene di minacciare quattro suoi alunni con un Death Note.

Tirando fuori un tablet con l’immagine del famoso quaderno (che per chi non lo sapesse, nel manga, ha il potere di uccidere una persona semplicemente scrivendo il suo nome su di esso) l’insegnante 30enne avrebbe esclamato come avvertimento:

“Scriverò il vostro nome su un Death Note!”

Secondo ANN, l’istituto, venuto a conoscenza dell’accaduto, avrebbe convocato un consiglio speciale. Qui l’insegnante e novello Light Yagami sarebbe stato rimproverato, mentre il preside rilasciava la seguente dichiarazione alla stampa locale:

“Non credo che i ragazzi abbiano avuto delle sensazioni positive dalla cosa. Come metodo di avvertimento direi che è stato inappropriato”.

Già nel 2008, questa volta negli USA, uno studente era stato espulso (e altri tre puniti con una misura disciplinare) per aver scritto i nomi di 50 compagni nel personale Death Note.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti