Cyberpunk 2077: Rimandata ancora la data d’uscita, guai in vista?

Slitta ancora l’uscita di Cyberpunk 2077, e le cose sembrano andare anche peggio.

Le prime voci sull’uscita di un videogioco basato sul mondo Cyberpunk risalgono ormai alla notte dei tempi, tanto che sembra essere diventata una leggenda metropolitana al pari dei coccodrilli nelle fogne di New York. CD Project Red fa un passo avanti e due indietro.

Se a maggio di quest’anno la software house aveva confermato che il titolo non sarebbe stato presente all’E3 di Los Angeles, solo perché ancora in fase preliminare, due mesi dopo ha pubblicato sul suo sito ufficiale un annuncio di lavoro per un posto da produttore.

Se la matematica non è un’opinione, e se è vero (ed è vero) che il produttore di un gioco è colui il quale finanzia un progetto, è facile far quadrare il cerchio ed iniziare a pensare che il titolo presenti dei problemi ben più grandi rispetto ad un semplice stallo in forma embrionale.

Il primo entusiastico annuncio in merito a questo gioco risale al 2012, anno in cui Cd Projekt Red lo presentò come il suo più ambizioso progetto. L’azienda polacca all’epoca si dichiarò prontissima a gestire l’enorme quantità di materiale cartaceo del gioco gdr Cyberpunk, creato da Mike Pondsmith negli anni ’90.

La casa madre era talmente tanto sicura di ciò che stava presentando, che si disse convinta di poter porre le basi per un nuovo standard nel GDR d’ambientazione sci-fi. La stessa era intenzionata a dare vita ad un prodotto maturo, realistico e brutale, con un background di tutto rispetto.

Cosa sia accaduto in realtà, forse, non lo scopriremo mai, sta di fatto che l’unico materiale su Cyberpunk 2077 a disposizione degli appassionati ad oggi è il trailer rilasciato nel 2013; che vi proponiamo di seguito (giusto per farvi venire un po’ di acquolina in bocca):

Il trailer è ricco di richiami ai più famosi mondi Cyberpunk. La protagonista, che si rivela immediatamente essere uno Psyco (ovvero un essere umano che avendo abusato di innesti ha perso ogni sensibilità umana), indossa gli stessi abiti portati da Milla Jovovich nei panni di Leloo ne Il Quinto Elemento; mentre dalla pattuglia della polizia che sorvola la scena si sentono distintamente le note di Blade Runner.

Il forte aspetto psicologico, uno dei fili conduttori del mondo Cyberpunk, viene ben rappresentato dall’intensità degli sguardi della ragazza; nonché del poliziotto con il quale si trova a confronto all’interno della camionetta.

Se questo trailer vi è piaciuto (e se siete amanti del genere non potrete che averlo apprezzato), salvatelo tra i preferiti. Ci vorrà infatti ancora molto tempo per veder realizzato il vostro desiderio di inserire il sospirato cd in una qualsiasi console.

Potrebbe piacerti anche