Swiss Army Man: Daniel Radcliffe difende il film

Se c’è un film che sono proprio curioso di vedere è Swiss Army Man. Per chi non lo conoscesse si tratta di un film con Paul Dano e Daniel Radcliffe (si, l’attore di Harry Potter), dove proprio quest’ultimo interpreta un cadavere con problemi di flatulenza. Ne avevo già parlato in passato, e potete trovare il trailer nell’articolo seguendo il link. Ad ogni modo, il film è stato oggetto di numerose critiche, anche se pare non sull’effettiva qualità del film quanto piuttosto sul ruolo di cadavere interpretato da Radcliff.

Sono diventato ancora più curioso scoprendo che, al Sundance Film Festival dove è stata presentata per la prima volta Swiss Army Man, molti spettatori avevano abbandonato la sala.

Swiss Army Man

L’attore, che ha appeso al chiodo gli abiti da mago, ha voluto difendere Swiss Army Man definendola una pellicola “decisamente eccentrica“, ed ironizzando su alcune scene del controverso film:

C’è una scena in cui mi usa come un jet ski sospinto dal gas. Quando la leggi sulla carta pensi ‘OK, sarà terribile…’ Ma potrebbe anche essere la cosa migliore che ho fatto. Ho pensato ‘Se rinuncio e tra due anni vedrò qualcun altro al mio posto come mi sentirò?’ La prima volta che mi sono rivisto in quella scena avevo le lacrime agli occhi per via delle risate, ma anche della gioia

l’attore ha poi anche rivelato l’imbarazzo derivato da una scena in particolare del film:

Si è creato questo strano triangolo incestuoso tra noi e le nostre fidanzate. La mia fidanzata, Erin Darke, interpreta la moglie di Paul in Love and Mercy, e la fidanzata di Paul, Zoe Kazan, era con me in What If, e adesso io e Paul ci siamo baciati sul grande schermo

Swiss Army Man è uscito al cinema negli Stati Uniti giusto ieri e sta raccogliendo numerose critiche positive, non eccezionali, ma comunque positive.

Voi andrete a vederlo?

Potrebbe piacerti anche