Warner Bros riafferma il suo supporto alla Rowling, in seguito ad un piccolo incidente

J K Rowling

È “a causa” di un piccoli incidente, avvenuto tra un rappresentante delle pubbliche relazioni esterne e Sky News, che la Warner Bros si è vista costretta a riaffermare e rinnovare il suo supporto nei confronti della scrittrice della saga di Harry Potter, JK Rowling.

Un piccolo incidente porta Warner Bros a chiarire il suo supporto nei confronti di JK Rowling

Stando a quanto riportata da Variety nelle scorse ore, un rappresentante delle pubbliche relazioni, che non lavora più per la Warner Bros ma che all’epoca dei fatti agiva per conto dello studio, avrebbe impedito a Sky News di fare una domanda alla star di Harry Potter, Tom Felton.

Il fatto risale ad un recente evento stampa organizzato per l’espansione del Warner Bros. Studio Tour di Londra, a cui l’attore di Draco ha partecipato per promuovere l’occasione. La domanda che Sky News avrebbe voluto rivolgere a Felton riguardava la sua opinione sul fatto che sembrasse “strano” che la Rowling fosse passata in secondo piano per quanto riguarda il franchise del Wizarding World.

Leggi anche: disponibile la nuova linea degli zaini delle case di Hogwarts di Harry Potter!

Sky News avrebbe ricevuto un’e-mail dove si spiegava che “J.K. Rowling non è collegata alla Warner o a Tom Felton, e il team ha ritenuto che non fosse rilevante per il pezzo”. 

Una dichiarazione che per la Warner Bros è “del tutto sbagliata”.

warner bros studio tour hollywood

“La Warner Bros. ha goduto di una partnership creativa, produttiva e appagante con J.K. Rowling negli ultimi 20 anni” si può leggere nel comunicato ufficiale della Warner Bros. “È una delle narratrici più abili al mondo e siamo orgogliosi di essere lo studio che porta la sua visione, i suoi personaggi e le sue storie in vita ora – e per i decenni a venire. Lunedì, un’agenzia di stampa di terze parti ha rilasciato una dichiarazione che sembrava contraria a questo punto di vista. La dichiarazione era del tutto sbagliata e Warner Bros. Studio Tour London si rammarica che sia successo come parte del un evento mediatico in quel giorno”.

Ovviamente la cosa ha destato non poco interesse tra i fan e gli addetti ai lavori, essendo diventata quella della Rowling una figura divisiva negli ultimi anni a causa di alcuni controversi commenti transfobici (criticati anche dalle star del franchise Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint).

Una dichiarazione che arriva dopo la speciale reunion del cast tenutasi per il ventesimo anniversario della saga realizzata da HBO Max, Harry Potter 20th Anniversary: ​​Return to Hogwarts, in cui non è passata inosservata l’assenza dell’autrice. A quanto pare, la Rowling era stata invitata ma ha preferito non partecipare all’evento, rilasciando poche brevi dichiarazioni.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2