Redfall: il boss di Xbox si dice “deluso da se stesso” per il terribile lancio

redfall

Phil Spencer, l’amministratore delegato di Microsoft Gaming, si è mostrato dispiaciuto dopo la risposta negativa di questa settimana al lancio di uno dei titoli più attesi dell’anno per Xbox: Redfall. In una nuova intervista con il podcast Xcast di Xbox, il dirigente ha confessato di essere rimasto deluso da alcuni problemi di qualità e dall’accoglienza critica riservata allo sparatutto vampiresco di Arkane questa settimana.

“Non c’è niente di più difficile per me che deludere la comunità Xbox”, ha detto. “Guardare la comunità perdere fiducia, essere delusi, sono deluso, sono arrabbiato con me stesso”.

Redfall è balzato agli onori della cronaca questa settimana per i punteggi eccezionalmente bassi delle recensioni e per i post virali sui social media che mostravano strani bug e problemi di prestazioni. Quello che è certo è che non era quello che i fan si aspettavano per il titolo così atteso di Arkane Austin e dall’acclamato studio Bethesda dietro agli amati Dishonored e Prey.

Redfall Bethesda

Quando gli è stato chiesto delle recensioni negative ricevute da Redfall, nonché dello stato discutibile in cui è stato rilasciato il gioco, Spencer ha risposto prendendosi un po’ di tempo:

“Ripenso all’annuncio dei 60fps e al fatto che poi non li abbiamo superati, che è stato un po’ un pugno in volto, giustamente, un paio di settimane fa, e poi ho visto che il gioco è uscito e la risposta della critica non è stata quella che volevamo: è stato deludente, quindi ho cercato di capire cosa possiamo imparare, come possiamo migliorare.

Una cosa che cercherò di capire è cosa è andato storto, ci sono chiaramente cose che possiamo fare a livello di qualità e di esecuzione, ma una cosa che non farò è oppormi alle aspirazioni creative delle nostre squadre. Se i team sanno fare un tipo di gioco basta costringerli a fare il tipo di gioco per il quale hanno una comprovata esperienza? Io non credo in questo e forse significa che non riuscirò a soddisfare alcuni dei nostri fan là fuori, ma quando un team come Rare vuole fare Sea of Thieves, quando un team come Obsidian vuole fare Grounded e Tango vuole fare Hi-Fi, quando tutti probabilmente pensavano che stessero facendo The Evil Within 3, io voglio lasciare ai team la possibilità di creare un gioco creativo.

Voglio dare ai team la piattaforma creativa per spingere le loro capacità, le loro aspirazioni, ma devo anche avere una grande selezione di giochi che continuino ad arrivare e che sorprendano e delizino i nostri fan e su questo non abbiamo dato il massimo e per questo mi scuso, non è quello che mi aspetto, quello che voglio, ma è il nostro compito.”

Spencer ha dichiarato che Microsoft e Arkane si stanno impegnando per Redfall e stanno lavorando alla distribuzione di aggiornamenti per risolvere i bug e aggiungere funzionalità come la modalità a 60 fps precedentemente promessa. “So anche che questi giochi costano 70 dollari e non mi assumo la piena responsabilità di lanciare un gioco che deve essere fantastico”, ha dichiarato.