Red Borg: il GdR da veri rivoluzionari è stato finanziato su Kickstarter

red borg gdr

Mancano ancora poche ore al termine della campagna Kickstarter di un nuovo gioco di ruolo tutto italiano: Red Borg – The Revolution RPG.

Red Borg, creato da Marco Marangoni, è un GdR in cui si vestono i panni di rivoluzionari che combattono contro il potere in un mondo che può essere aderente alle grandi rivolte storiche del nostro passato, in un universo inventato o ancora nel futuro. Non ci sono più alternative, è il momento della rivoluzione!

Tra missioni segrete, scontri nelle fabbriche e città sotto assedio, i nostri personaggi vivranno avventure piene di azione ma caratterizzate anche da indagini e spionaggio. I contenuti (e le fantastiche illustrazioni) di Red Borg si ispirano alla storia, ma sono stati adattati in chiave ironica e dissacrante.

Per quanto riguarda le regole di gioco, Red Borg riprende il sistema libero di Mork Borg, un classico del GdR nero e apocalittico, con l’intento di sviluppare un gioco in stile old-school dalle regole semplici ed essenziali. Il sistema si basa su quattro punteggi di abilità (Presenza, Forza, Agilità e Costituzione) il cui bonus, o malus, influisce sul tiro di un dado a venti facce. Raggiungendo il punteggio della Classe di Difficoltà richiesta si ha successo nella propria azione.

Red Borg: sbloccati anche i social goals

Questo nuovo GdR, targato Mondiversi It’s a Different World, è già stato finanziato su Kickstarter. Il progetto prevede la realizzazione del Manuale Base e di altri accessori molto interessanti come dadi personalizzati, t-shirt, spille e altri. Non solo, ma sono già stati sbloccati dei Social Goals che prevedono la realizzazione di spunti per avventure da nomi di prim’ordine nel panorama del gioco di ruolo italiano, come Valentino Sergi, Andrea “Tupac” Mollica, Tellers from the Crypt e Andrea “Master of Masters” Rossi.

Se volete farvi un’idea di Red Borg in maniera più approfondita potete scaricare gratuitamente il Quickstart del gioco, tramite iscrizione alla newsletter, mentre la campagna .