Pinocchio: online il trailer del film Netflix di Guillermo del Toro

Pinocchio Netflix

Netflix ha diffuso in rete un nuovo teaser trailer italiano per l’adattamento cinematografico in stop-motion di Guillermo del Toro del classico di Carlo Collodi: Pinocchio.

L’avventura musicale in stop-motion seguirà lo straordinario viaggio di un burattino di legno magicamente portato in vita dal desiderio di un padre. Ambientato negli anni ’30, durante l’ascesa del fascismo nell’Italia di Mussolini, Pinocchio di Del Toro è “una storia di amore e disobbedienza mentre Pinocchio lotta per essere all’altezza delle aspettative di suo padre”.

Del Toro ha collaborato con la Jim Henson Company e ShadowMachine per dare vita a questo film. Il cast vocale originale del film include Ewan McGregor come Il Grillo Parlante, Gregory Mann come Pinocchio, David Bradley (Harry Potter, Il Trono di Spade) come Geppetto, Tilda Swinton (Doctor Strange), Christoph Waltz (Alita: Battle Angel), Finn Wolfhard (Stranger Things), Cate Blanchett (Thor: Raganrok), John Turturro (The Batman), Ron Perlman (Hellboy), Tim Blake Nelson (Watchmen) e Burn Gorman (Enola Holmes).

Del Toro ha diretto il film insieme a Mark Gustafson (Fantastic Mr. Fox) e lo ha scritto insieme a Patrick McHale. I testi delle canzoni provengono da del Toro e Katz, con musiche di Alexandre Desplat che ne ha scritto anche la colonna sonora. L’artista Gris Grimly ha creato il design originale per il personaggio di Pinocchio nel film e le marionette sono state costruite da Mackinnon e Saunders (La sposa cadavere).

Sebbene il film sembri un delizioso film per famiglie, il regista ha precedentemente affermato che la pellicola non è una versione della storia adatta alle famiglie. Il regista ha anche discusso del suo film di Pinocchio, paragonandolo a Frankenstein e descrivendolo come una “favola brutale”.

“Per me, Pinocchio, è molto simile a Frankenstein, è una tela bianca dove imparare c’è il mondo e cosa sia l’essere umano ed è stato molto interessante da realizzare come storia. Ne sono molto attratto perché, tematicamente – e non voglio rovinare l’argomento del film – si tratta di qualcosa che è in tutti i miei film, che è la scelta. È un tema che mi sta molto a cuore. Penso che (le versioni precedenti della) storia, e quella di Collodi in particolare, siano molto repressive. È essenzialmente una favola molto brutale su cosa sia la disobbedienza peccaminosa. E penso che la disobbedienza sia l’inizio della volontà e l’inizio della scelta. … Penso che ci sia qualcosa di molto attraente nel vedere la disobbedienza come una virtù, o come l’inizio di una virtù”.

La versione di Guillermo del Toro di Pinocchio arriverà su Netflix il prossimo mese di dicembre ma, nel frattempo, possiamo farci un’idea del tono della pellicola dando uno sguardo al trailer qui sotto:

Fonte

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2