Nicolas Cage tornerà nel sequel di Lord of War!

Lord of War Nicolas Cage

Nicolas Cage, non è un uomo felice se non lavora ad almeno 3/4 film all’anno. Secondo Imbd , alla voce “in arrivo” per l’attore americano sono infatti previsti nel 2024 già tre film, ai quali si aggiunge il sequel di Lord of War, pellicola diretta da Andrew Niccol nel 2005, con lo stesso Cage protagonista.

In Lord of War, Cage interpretava l’immigrato ucraino Yuri Orlov, che un giorno assiste ad un fallito omicidio nel quale un boss della mafia russa riesce a sopravvivere e ad eliminare i suoi esecutori per poi girarsi, guardarlo fisso negli occhi e decidere di graziare il giovane testimone. Yuri capisce quindi che il suo destino sarà quello di soddisfare il bisogno di uccidere degli esseri umani, diventando un trafficante d’armi. Aiutato dal fratello Vitaly (Jared Leto), costruirà un impero internazionale che lo porterà molte volte vicino al tracollo, braccato dall’agente dell’Interpol Jack Valentine (Ethan Hawke).

Stando a quanto riportato da Variety, l’attore premio Oscar si riunirà con lo sceneggiatore e regista Andrew Niccol, per il sequel del loro film Lord Of War, con Bill Skarsgard (It, Jhon Wick 4) che rivestirà i panni del figlio di Yuri, Anton. Il figlio cercherà di seguire le orme del padre costruendo un impero criminale e portando i due a rivaleggiare per il controllo del mercato delle armi.

“C’è ancora molto da esplorare con questi personaggi”, ha dichiarato Niccol, “Platone l’ha detto meglio: ‘Solo i morti hanno visto la fine della guerra.’ Non vedo l’ora di passare più tempo in compagnia dell’affascinante diavolo che è Yuri Orlov e suo figlio illegittimo, che si rivela non essere illegittimo in alcun modo”.

Il sequel di Lord of War sarà prodotto dalla Vendome, produttori del film vincitore del premio Oscar nel 2022, I segni del cuore – Coda, con l’inizio delle riprese previsto per l’autunno del 2023.

Non resta che attendere per capire se Nicolas Cage tornerà anche negli altri sequel nei quali amerebbe riprendere i suoi vecchi ruoli.