Moon Knight: il dialogo senza senso in mandarino del secondo episodio offende il pubblico cinese

moon knight Arthur Harrow steven grant

Scivolone inaspettato per Moon Knight, la nuova serie TV dei Marvel Studios finita recentemente al centro di aspre critiche per via di un dialogo senza senso in mandarino a cui abbiamo assistito nel secondo episodio dello show intitolato “Evoca il costume”.

Nella puntata andata in onda mercoledì 6 aprile 2022 vi è un passaggio in cui Arthur Harrow (Ethan Hawke) parla con Steven Grant (Oscar Isaac) e mostra a quest’ultimo come stia aiutando una piccola comunità di persone.

Mentre i due passeggiano tra le vie di un ex quartiere malfamato, ora diventato sicuro e vivibile, Arthur incrocia una ragazza di nome Jamila scambiando delle battute con lei, parole incomprensibili per tutti e, ovviamente, anche per Steven che crede siano in cinese. Arthur invece precisa che si trattava di mandarino, il più grande dei gruppi dialettali della Cina parlato dal 70% dei cinesi.

Dialogo in “falso” mandarino per Moon Knight

Purtroppo, però, sembra che quel dialogo sia completamente senza senso, visto che il pubblico di lingua cinese ha subito fatto presente come quello scambio di battute fosse tutto fuorché mandarino, sia come significato che come pronuncia.

Ovviamente il pubblico cinese si è sentito offeso dalla leggerezza commessa dagli sceneggiatori di Moon Knight, soprattutto in considerazione del fatto che si tratta di una produzione di alto livello che coinvolge i migliori professionisti del settore. Il cast tecnico multiculturale della serie Marvel avrebbe dovuto, in qualche modo, fare ricorso alla consulenza di un esperto linguista  (o quantomeno di un madrelingua) per la realizzazione di quel particolare dialogo in mandarino.

In pratica sembra che lo scambio di battute in presunto mandarino tra Arthur e Jamila (Miriam Narko) si stato semplicemente scritto in inglese e poi tradotto in automatico, con qualcosa simile al traduttore di Google, visto che ne è venuto fuori qualcosa di scritto male e pronunciato peggio.

Ethan Hawke Moon Knight

Le battute incriminate

Attivando i sottotitoli lo scambio di battute tra Jamila e Arthur, mentre quest’ultimo calcia un pallone proveniente dalla direzione della ragazza, è questo:

Arthur: «Cosa fai? Gioco con te»

Jamila: «Perderai ancora»

Arthur: «Sei morta Jamila, sei morta»

Tuttavia, nel presunto idioma mandarino, Arthur al posto del verbo giocare utilizza “combattere”, sicuramente più in linea con le ultime parole “Sei morta”, anche se in realtà sarebbero dovute essere “sei spacciata” o qualcosa di simile e più appropriato a una sfida sportiva.

Al momento, però, non sappiamo se questa confusione sia voluta e se il doppio senso nel dialogo fosse stato previsto fin dall’inizio, l’unica cosa certa è che coloro che parlano mandarino puntano il dito su un dialogo che regista e sceneggiatori pare abbiano realizzato con molta superficialità.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2