Ven 14 Giugno, 2024

Le News della settimana

spot_img

Potrebbe interessarti

Arriva La Guerra dei Fratelli, l’ultimo set di Magic: The Gathering

Dopo l’anteprima del Lucca Comics & Games 2022, Wizards of the Coast ha pubblicato La Guerra dei Fratelli, ultimo set di Magic: The Gathering ora disponibile nella sua versione cartacea e su MTG Arena.

Il primo e più famoso gioco di carte collezionabili del mondo si espande con questo nuovo set, composto da 287 carte, descrive gli eventi di uno dei momenti più nostalgici e decisivi nella storia di Magic. Secondo episodio della storia in quattro parti che vede Phyrexia protagonista, La Guerra dei Fratelli è il primo set standard a incorporare Mondi Altrove con carte dedicate ai Transformers. Per un vero assaggio di nostalgia, gli appassionati possono aggiungere ai loro mazzi Optimus Prime, Megatron e altri iconici personaggi, rappresentati in audaci carte senza bordo in stile mech.

Nel mezzo della devastante invasione Phyrexiana, il Planeswalker Teferi cerca risposte nel passato, attraverso la leggenda dell’aspra rivalità tra due fratelli, Urza e Mishra. La Guerra dei Fratelli, nota anche come “Guerra delle Antichità”, fu un conflitto che sconvolse il piano di Dominaria con mech titanici, corazzati giganteschi e guerre magiche, provocando una serie di eventi che hanno plasmato il futuro dell’intero Multiverso. Rappresentata per la prima volta in “Antiquities“, la seconda espansione in assoluto di Magic pubblicata nel 1994, La Guerra dei Fratelli non mostra la rivalità tra i due congiunti come un confronto del “bene contro il male”, come viene invece raffigurata nelle leggende.

Con il piano trincerato nella guerra dei mech, La Guerra dei Fratelli è un set fortemente incentrato sugli artefatti. Tra questi ci sono le Pietre del Potere, pedine artefatto incolore introdotte per la prima volta in Dominaria Unita, che possono essere TAPpate per ottenere mana aggiuntivo che non può essere utilizzato per lanciare magie non artefatto. Prototipo, un’altra meccanica incentrata sulle creature artefatto, rappresenta un costo alternativo per i mech giganti, che consente loro di entrare sul campo di battaglia con una spesa inferiore di mana, ma con meno forza, costituzione e abilità. La Guerra dei Fratelli reintroduce anche alcune delle meccaniche preferite dagli appassionati, come Combinare, una parola chiave che combina due carte per creare una carta ingigantita, e Dissotterrare, che consente alle carte di tornare sul campo di battaglia direttamente dal cimitero, con l’obbligo di esiliarle alla fine del turno.

Dieci terre base con illustrazione completa raccontano una storia tutta loro, mostrando i luoghi colossali e i giganti meccanici che hanno combattuto agli ordini di Urza e Mishra durante la guerra.

Per riportare i giocatori indietro nel tempo, sono presenti anche ristampe retrò di famosi artefatti e creature artefatto della storia di Magic. Nei due Mazzi Commander costruiti attorno a entrambi i fratelli, ogni carta avrà anche un trattamento con cornice retrò, rendendo omaggio allo stile e al formato originali del gioco. Inoltre, le carte artefatto retrò con disegni schematici possono essere trovate in trattamenti foil e non foil.

La Guerra dei Fratelli, che tornerà a mostrarsi al pubblico e a farsi toccare con mano dagli appassionati dal 25 al 37 novembre durante la Milan Games Week & Cartoomics 2022, sarà disponibile in Buste per Draft, Buste dell’Espansione, Collector Booster, Buste Jumpstart, Mazzi Commander e Bundle.

Maggiori informazioni sul nuovo set di Magic: The Gathering sono disponibili visitando la pagina ufficiale dell’espansione.

Ultimi Articoli