Dune: The Sisterhood va in pausa dopo aver perso il regista e una delle protagoniste

Dune The Sisterhood

La produzione di Dune: The Sisterhood, al serie TV prequel dei film diretti da Denis Villeneuve, sta attraversando un brutto momento tanto da essere andata momentaneamente in pausa.

Nel giro di pochi giorni, infatti, sia il regista Johan Renck (Chernobyl), sia l’attrice Shirley Henderson designata interprete di Tula Harkonnen (Harry Potter e il calice di fuoco), uno dei personaggi principali della serie, hanno abbandonato le riprese.

Stando a quanto riportato da Deadline Renck, che avrebbe dovuto dirigere i primi due episodi dello show (e probabilmente anche altri) dopo la rinuncia da parte di Villeneuve perché impegnato con il sequel di Dune, ha abbandonato il progetto a causa di divergenze creative con la produzione.

HBO ha così commentato l’attuale situazione delle riprese che sono partite lo scorso mese di novembre, definendo questo stop come già messo in programma: “Poiché Dune: The Sisterhood è entrato in una pausa programmata, sono state apportate alcune modifiche creative alla produzione nel tentativo di creare la migliore serie possibile e rimanere fedele al materiale originale. Johan Renck ha completato il suo lavoro sulla serie e verrà assunto un nuovo regista. Di comune accordo, Johan si interessando a perseguire altri progetti. Inoltre, Shirley Henderson ha abbandonato il cast e non interpreterà più Tula Harkonnen”.

Dune The Sisterhood

Al momento la situazione è abbatanza in stallo, con HBO che è alla ricerca di uno o più nuovi registi, cosa che richiederà sicuramente qualche mese di incontri e trattative con diversi papabili candidati.

Si tratta dell’ennesimo forfait relativo al cast creativo della serie, visto che in precedenza il co-sceneggiatore di Dune Jon Spaihts, scelto come showrunner di The Sisterhood,  si è dimesso nel 2019 per concentrarsi sulla scrittura del secondo film diretto da Villeneuve. Analogamente Diane Ademu-John, creatrice della serie TV e autrice della sceneggiatura dell’episodio pilota, ha abbandonato i lavori nel 2022.

Di cosa parla Dune: The Sisterhood?

Dune: The Sisterhood sarà incentrata sulle origini e la storia del Bene Gesserit, l’organizzazione esoterico-politico-religiosa dell’universo fantascientifico di Dune. Il film di Villeneuve ha offerto agli spettatori solo un superficiale sguardo su questa organizzazione e sui suoi obiettivi e precetti sia attraverso Jessica Atreides (Rebecca Ferguson), la madre del protagonista Paul Atreides, sia tramite la misteriosa Reverenda Madre, personaggio interpretato da Charlotte Rampling.

fonte