Capodanno 2024: i giochi da tavolo da fare nell’attesa dell’anno nuovo

Giochi da tavolo per capodanno 2024

I banchetti natalizi sono ormai alle nostre spalle e l’anno nuovo si sta avvicinando sempre più e, visto che Capodanno 2024 è ormai alle porte, come ogni anno vi proponiamo la nostra personale selezione di giochi da tavolo da portare in tavola dopo il cenone. Siete pronti a iniziare l’anno nuovo con il botto?

Abbiamo cercato di includere nella nostra selezione per il 2024 titoli un po’ per tutti i gusti anche se accomunati da un fil rouge: tutti hanno regole abbastanza semplici, in modo che possano essere giocati anche con giocatori non troppo esperti.

Capodanno 2024: ecco i giochi da tavolo scelti da noi per passare la serata all’insegna del divertimento

Come ogni anno abbiamo deciso di proporvi una serie di opzioni che includono un po’ di tutti i generi, ma che possano essere giocati convincendo a sedersi al tavolo sia i giocatori più esperti e scafati che quelli meno avvezzi ai board game. Eccovi la nostra lista, scegliete pure quello che preferite:

Risk Strike

Se a Capodanno 2024 non volete allontanarvi troppo dai classici per non spaventare troppo gli amici che pensano che i giochi da tavolo che giocate voi siano troppo arzigogolati allora Risk Strike potrebbe essere la scelta perfetta.

Risk Strike (3)

Risk Strike è un gioco di carte per 2-5 giocatori dai 10 anni in su, direttamente derivato dal famosissimo Risiko e che implementa alla classica meccanica di lancio dadi del classico gioco del 1957 una meccanica di set collection e l’utilizzo di speciali Carte Tattica, utilizzabili per rendere i combattimenti ancora più interessanti. Il maggior pregio del titolo sta nella sua durata (in media 30 minuti a partita: un utopia quando si giocava con il fratello maggiore!)

Il titolo è opera di George Feledichuk, David Rudow e Leo Taylor, è edito da Hasbro/Avalon Hill e ad oggi è disponibile solo in inglese, francese o tedesco. Il gameplay è però molto semplice e i tipi di carte tattica sono solo 8, quindi la lingua potrebbe diventare anche un problema secondario per chi volesse cimentarsi con questo gioco.

Il gioco è semplice, ma abbastanza strategico.  Nel proprio turno ciascun giocatore dapprima pesca, nella combinazione che preferisce, due carte dai mazzi Continente, Tattica e/o dagli scarti dei Continenti (che sono chiamati Continenti Arresi), dopodiché decide se passare o attaccare.  L’obiettivo è quello di collezionare un numero sufficiente di carte continente (da 3 a 8) per reclamare il relativo token Dominio. A vincere sarà il primo giocatore che guadagna 2 token Dominio.

Risk Strike è acquistabile A QUESTO INDIRIZZO.

Splito

Splito è un veloce gioco da tavolo ideato da Lux Remond Romaric Gallonnier e con artwork a cura di Maud Chalmel. Si tratta di un titolo che può essere intavolato da 3-8 giocatori, dagli 8 anni in su, della durata di circa 15 minuti a partita, originariamente edito da Blam! (Chakra) e portato nel nostro paese da Studio Supernova.

Si tratta di un gioco di carte con pochissime regole, in cui dobbiamo parzialmente collaborare con i giocatori alla nostra destra ed alla nostra sinistra, ma al solo fine di fare più punti di tutti a fine partita.

Splito 3

Nel proprio turno ciascun giocatore deve dichiarare se giocherà una carta nella Zona che condivide con il giocatore alla sua destra o in quella alla sua sinistra e la mette a faccia in giù. Quando tutti hanno giocato, si rivelano in contemporanea le carte e si passano quelle residue nella propria mano al giocatore a sinistra.

Si continua così finché non sono state giocate tutte le carte e quindi si conteggiano i punti fatti da ciascuno moltiplicando quelli fatti nella zona alla nostra destra con quelli fatti a sinistra. Il giocatore con più punti vince!

Splito è acquistabile A QUESTO INDIRIZZO.

Challengers!

Se per Capodanno 2024, oltre a intavolare alcuni giochi da tavolo, volete anche fare un po’ di movimento (ma non troppo, al massimo scambiarvi spesso la sedia) date un’occhiata a Challengers!, titolo vincitore di numerosi premi quest’anno fra cui anche il Gioco dell’Anno 2023 ai Lucca Awards.

Challengers è un gioco da tavolo, più precisamente un party game, per 1-8 giocatoridagli 8 anni in su, della durata di circa 45 minuti a partita, con meccaniche semplicissime. Il titolo è stato ideato da Johannes Krenner e Markus Slawitscheck ed è edito nel nostro paese da Asmodee Italia.

Challengers 3

Si tratta di un gioco con meccaniche di gestione del mazzo e l’obiettivo del gioco è quello di vincere un campionato di ruba bandiera.

All’interno della scatola troviamo 4 tappetini che rappresentano i campi di gioco e di turno in turno ci sposteremo su uno di essi per la nostra personale sfida che si svolgerà in contemporanea con gli altri tre campi. Ogni sfida consta di due fasi: una di preparazione del mazzo (dove si pescano carte e si scelgono quelle da aggiungere e/o eliminare nel nostro mazzo) e la fase Incontro in cui, a turno si girano 1 o più carte dalla cima del mazzo, finché la somma dei valori di esse non supera il valore di potere indicato sulla carta in possesso della bandiera. Le carte giocate si impilano e dovranno essere scartate nei posti laterali (la panchina) finchè sarà possibile. Il primo giocatore a riempire la panchina perde e il vincitore guadagna fan (punti).

Dopo 7 sfide i due giocatori con il maggior numero di fan si sfidano nella finale!

Potete trovare Challengers a QUESTO INDIRIZZO.

After Us

In un futuro non molto lontano l’uomo è scomparso e le scimmie stanno ripopolando un pianeta devastato dando il via ad una nuova Evoluzione, questo è il tema su cui si basa After Us, un gioco da tavolo per 1-6 giocatori dai 14 anni in su e con una durata di circa 45 minuti a partita, che ben si adatta ad essere giocato per Capodanno 2024.

Il titolo è stato ideato da Florian Sirieix, le illustrazioni sono state curate da Vincent Dutrait ed è edito nel nostro paese grazie ad MS Edizioni.

Il gameplay di After Us è piuttosto lineare e semplice e il nostro obiettivo sarà quello di attrarre nuove scimmie nel nostro gruppo (ossia acquistare carte dalla plancia mercato comune) per guadagnare almeno 80 punti vittoria ed essere dichiarati i migliori leader e, ovviamente, vincere il gioco!

After Us (3)

Per farlo dovremo dapprima Assemblare la Tribù, pescando 4 carte e posizionandole da sinistra a destra, nell’ordine che vogliamo, dopodiché guadagneremo risorse dai riquadri chiusi sulle carte e potremo utilizzarle per attirare scimmie più forti che miglioreranno il nostro mazzo e contribuiranno a incrementare il nostro punteggio.

Un gioco semplice e lineare che possiamo trovare A QUESTO INDIRIZZO.

The Hunger

Se vi piacciono i deckbuilding, i vampiri e le corse frenetiche e volete qualcosa che mixi il tutto ma che, al contempo,  possa risultare anche un titolo abbastanza  leggero provate The Hunger.

The Hunger è un gioco da tavolo per 2-6 giocatori, dai 12 anni in su, ideato da Richard Garfiled ed edito in Italia da Cranio Creations. Una partita ha una durata di circa 60-75 minuti ed è divisa su un totale di 14 turni.

The Hunger (4)

Durante il gioco interpretiamo dei vampiri che escono dal loro castello per nutrirsi dando la caccia agli umani (ma non solo). Il gioco è una corsa contro il tempo fondata su meccaniche di deckbuilding ed ovviamente a fine partita il giocatore che avrà accumulato più punti vittoria vincerà. Ma solo se sarà riuscito a tornare al castello (o per lo meno al cimitero sottostante) prima dell’alba. In caso contrario brucerà sotto i raggi del sole e non potrà partecipare al conteggio finale dei punti.

Durante ciascun turno dovremo giocare carte (e usare eventuali abilità delle stesse), sommarne il valore per capire di quanto possiamo muoverci e/o cacciare acquistando nuove carte ed infine ricomporre la mano. La caccia è utile per guadagnare punti, ma appesantisce il nostro vampiro rendendolo più lento e, quindi, bisognerà calcolare bene il momento in cui fare rientro al castello, pena lo scioglimento al sole!

Possiamo acquistare the Hunger A QUESTO INDIRIZZO

Alibi

Se per Capodanno 2024 preferireste intavolare dei giochi da tavolo collaborativi allora la scelta, secondo noi, quest’anno dovrebbe cadere su Alibi.

Alibi è un gioco da tavolo investigativo ispirato alle cene con delitto, per almeno 5 giocatori dai 14 anni in su (c’è anche una variante per 4 ma non ve la consigliamo), ideato da Antonello Lotronto ed edito da DV Games (Sleeping Gods, Lupus in Tabula, Bonsai).

Alibi (3)

Cinque giocatori interpretano i principali sospetti di un omicidio misterioso, gli eventuali altri seduti al tavolo formano una piccola squadra di detective, che eleggerà un Capo Detective che porrà le domande indicate sulla carta round e punterà il dito ufficialmente il dito contro qualcuno nella fase finale.

All’interno della scatola di Alibi troviamo 3 casi molto interessanti, con una durata di circa un’ora ciascuno. Le regole sono semplici e la sfida è assicurata. Insomma davvero un’ottima scelta per passare l’intera serata in compagnia e trasformare il classico cenone in un Cenone con Delitto!

Potete acquistare Alibi a QUESTO INDIRIZZO.

Whirling Witchcraft

Se pensate ad un Capodanno magico, il titolo di AEG potrebbe essere la scelta giusta. Anche se è distribuito solo in inglese, il gameplay è quasi totalmente indipendente dalla lingua, una volta assorbite le poche e semplici regole del gioco.

Whirling Witchcraft è un gioco da tavolo per 2-5 giocatori dai 10 anni in su, che ci coinvolgerà in partite della durata di circa 30 minuti ciascuna, ideato da Erik Andersson Sunden (Hungry Monkey), è illustrato da Weberson Santiago.

A turno giocheremo una carta ricetta ed utilizzeremo gli ingredienti presenti sul nostro piano di lavoro per cercare di completarle tutte (questa e quelle dei turni precedenti) al fine di creare nuovi ingredienti da inserire nel nostro calderone per passarli al giocatore alla nostra destra (la nostra nemesi).

Whirling Witchcraft 1

Il nostro obiettivo è infatti quello di riempire il piano di lavoro della nostra nemesi, in modo tale da imporgli di restituire nel nostro Cerchio Magico (il cerchio nella parte alta della nostra plancia) almeno 5 ingredienti, scatenando così la fine della la partita. Il giocatore con più ingredienti nel cerchio magico a questo punto si laurea campione!

È possibile acquistare Whirling Witchcraft A QUESTO INDIRIZZO.

Truth or Drink

Truth or Drink, è uno di quei giochi da tavolo molto adatti alle feste (soprattutto a quelle in cui ci sono parecchi invitati non avvezzi ai titoli più complessi) e che quindi ben si adatta ad essere intavolato anche a Capodanno 2024.

Truth or Drink adatto a gruppi di persone anche molto numerose, e che normalmente non giocano da tavolo. Un’attività perfetta per le feste di Natale e fine anno. È un gioco di domande e risposte che servono a conoscersi meglio. È diviso in livelli, da quelli più “tranquilli” a quelli più “imbarazzanti”, quindi si può regolare l’esperienza in base alla tipologia di persone sedute con voi al tavolo.
Truth or Drink Studio Supernova

Insomma, secondo noi un ottimo modo per rispondere a tono alle domande della classica zia che ogni anno vi chiede “ma che fine ha fatto la tua fidanzata?”, oppure “quand’è che mi fai mangiare i confetti che la tua morosa è così carina, non vorrai fartela mica scappare eh?”

Truth or Drink è un party game per 4-12 giocatori, della durata di circa 30 minuti a partita, che potete acquistare A QUESTO INDIRIZZO.

Heat: Pedal to the Metal

Realizzato da Asger Harding Granerud e Daniel Skjold Pedersen, Heat: Pedal to the Metal è un gioco da tavolo per 1-6 giocatori, dai 10 anni in su, che ci porta a vivere l’emozione delle corse automobilistiche degli anni ’60.

L’imponente scatola colma di materiale ci permette di giocare sia gare singole che di rivivere alcuni campionati storici, inanellando una serie di gare sulle 4 piste incluse. A differenza dell’ormai classico (e quasi introvabile) Formula D, Heat: Pedal to the Metal non utilizza dadi, ma una interessantissima meccanica in cui sono le carte a guidare la velocità e i bonus che sfrutteremo durante la corsa.

Heat Pedal to the Metal (2)

In Heat: Pedal to the Metal dovremo infatti saper gestire la nostra mano di pesca attraverso un’attenta pianificazione della nostra gara.

Alcune cose inoltre, come per esempio superare le curve a una velocità troppo alta o saltare una marcia, ci faranno surriscaldare il motore e renderanno ancora più avvincente (e pericolosa) la gara. Le possibilità di gioco sono tantissime ed il divertimento è comunque assicurato!

Potete acquistare Heat: Pedal to the Metal A QUESTO INDIRIZZO.

Questi erano i giochi da tavolo che abbiamo deciso di consigliarvi per Capodanno 2024, ma se non vi bastano o voleste portare un “tema” a tavola quest’anno potete prendere spunto anche da questi altri nostri speciali: