Addio a Louis Gossett Jr: scompaso il sergente Foley di “Ufficiale e gentiluomo”

Louis Gossett Jr

Purtroppo è di nuovo tempo di dire addio a un altro pezzo della cultura pop anni ’80: arriva infatti la notizia della morte di Louis Gossett Jr., attore statunitense celebre per aver interpretato il sergente istruttore Emil Foley nel film cult “Ufficiale e gentiluomo” con Richard Gere.

Primo attore afroamericano ad aver vinto un premio Oscar, statuetta come Miglior attore non protagonista ricevuta proprio per il ruolo del sottufficiale dei Marines nel film del 1982, Gosset jr. si è spento all’età di 87 anni nella sua casa di Santa Monica. Ancora non sono del tutto note le cause del decesso avvenuto nella giornata di ieri, 29 marzo 2024, anche se fonti vicine alla famiglia rivelano che l’attore era da tempo malato di cancro alla prostata.

“È con nostro sincero rammarico che confermiamo che il nostro amato padre è morto questa mattina” hanno comunicato i figli di Louis Gossett Jr. “Vorremmo ringraziare tutti per le loro condoglianze in questo momento difficile. Si prega di rispettare la privacy della famiglia”.

Louis Gossett Jr: il sergente di ferro dei Marines

Oltre al ruolo del marziale Foley, interpretazione cinematografica diventata di per sé iconica la pari di quella del sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket, Gossett Jr, ha partecipato anche ad altri film celebri come Lo Squalo 3 e l’indimenticabile “L’Aquila d’acciaio”, film nato sulla scia del successo di Top Gun, in cui l’attore vestiva i panni di un veterano dell’Air Force che aiuta un giovane pilota a “rubare” un F-16 per poter ritrovare e recuperare il padre, pilota abbattuto e catturato da una potenza ostile straniera.

Ultimamente abbiamo visto Gosset Jr. ricoprire il ruolo dell’ex vigilante mascherato Will Reeves nella miniserie TV Watchmen di HBO.