Addio a Masami Suda, character design di Ken il Guerriero, Judo Boy, Tekkaman, Polymar e Gatchaman

Se ne va un altro mostro sacro dell’animazione giapponese: Masami Suda, leggendario animatore nipponico, è infatti scomparso all’inizio del mese all’età di 77.

La notizia della sua morte, come spesso capita, è stata resa nota solo nella giornata di ieri dalla famiglia del sensei nato a Saitama il 16 settembre 1943 e deceduto lo scorso 1 agosto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Yamato Video (@yamatovideo)

L’animazione giapponese perde un grande con la morte di Masami Suda

Spesso ricordato per aver curato disegni e animazioni di Ken il guerriero, anime cult tratto dall’omonimo manga di Buronson e Hara, Masami Suda ha comunque messo la sua firma su tantissimi anime che sono delle vere e proprie pietre miliari tra le produzioni animate giapponesi.

ken il guerriero

Tra queste vanno annoverati anime che sono stati dei grandissimi successi anche in Italia come: Judo Boy, Gatchaman, Tekkaman, Polymar, Dr. Slump e Arale, Dragon Ball Z, Slam Dunk e tanti altri.

Negli anni ’60 iniziò la sua prolifica collaborazione con la Tatsunoko per la quale realizzò produzioni indimenticabili come Judo Boy, Tekkaman, Gatchaman, Polymar, anime caratterizzati da un tratto deciso ma sempre espressivo e dallo stile realistico riconoscibilissimo dal disegno dei volti (in particolare occhi e sopracciglia) che era diventata una vera firma di Suda.

Nel 1983, quando Toei Animation decide di voler realizzare l’adattamento anime del manga Ken il guerriero (Hokuto no Ken), lo studio giapponese non ha dubbi a riguardo e affida a Suda il compito di character design e responsabile dell’animazione dell’anime che, come sappiamo, è diventato un vero cult per gli appassionati del genere, soprattutto in Italia.