banner justnerd desktop 2

banner justnerd mobile 1

Capcom accusata di aver violato vari copyright con alcuni famosi videogame

capcom copyright

Una fotografa di nome Judy Juracek ha avviato un’azione legale contro la Capcom, accusandola di aver utilizzato dozzine delle sue immagini senza permesso, violando così il diritto di copyright. La Juracek afferma che Capcom ha utilizzato modelli fotografati  presi da un libro pubblicato dalla stessa in diversi dei suoi giochi più, inclusi Resident Evil e Devil My Cry.

In un esempio allegato ai documenti presentati in tribunale, ha persino asserito che che anche il logo di Resident Evil 4 utilizzerebbe immagini coperte da copyright. La richiesta di risarcimento mossa dalla fotografa  nei confronti dell’azienda giapponese ammonta a circa 12 milioni dollari.

Capcom ha dichiarato al sito di notizie sui giochi Polygon, che per primo ha riferito del caso legale, di essere “a conoscenza della causa” ma non ha rilasciato ulteriori commenti.

Capcom avrebbe violato il diritto di copyright utilizzando immagini prese da un libro del 1996 pubblicato dall’artista Judy Juracek

La signora Juracek afferma che le trame e le immagini sarebbero state prese da un suo libro del 1996, intitolato Surfaces, descritto come “ricerca visiva per artisti, architetti e designer”.

Il libro includeva anche un CD-Rom con immagini digitali che poteva essere utilizzato “solo per ispirazione e ricerca – qualsiasi uso delle immagini avrebbe avuto bisogno di un’altra licenza”, cosa  chiarita nell’avviso impresso sulla copertina del CD. A detta degli avvocati della fotografa “molte parti diverse” hanno negli contattato la signora Juracek per ottenere licenze per uso commerciale.

Capcom invece non lo ha fatto, ma ha comunque utilizzato molte immagini, motivo per il quale è stato deciso di avviare una causa per violazione del diritto di copyright.

In un esempio, un’immagine di una vetrata a mosaico di vetro fotografata in Italia è paragonata addirittura al logo utilizzato per Resident Evil 4.

La Juracek sostiene che “la probabilità che Capcom abbia davvero “inventato” una raffigurazione dello stesso spessore e con la stessa configurazione artistica dell’immagine  fotografata è impossibile o eccezionalmente remota”.

Capcom viola copyright

Più di 100 pagine di esempi di ulteriori presunte violazioni includono finestre utilizzate in un remaster dell’originale Resident Evil, legno, mattoni e rilievi intagliati utilizzati in Devil May Cry e dozzine di altre prove.

Oltre alla richiesta di compensazione finanziaria, la signora Juracek chiede che Capcom “distrugga ogni singola copia di tutti i giochi” e altri prodotti che utilizzano le sue immagini.

Pare che a dare vita alla causa sia stato addirittura l’attacco hacker subito da Capcom alla fine dell’anno scorso. Infatti solo dopo la messa in rete delle informazioni rubate dai server della casa editrice la Juracek si sarebbe resa conto dell’utilizzo in violazione del diritto di copyright delle sue opere, nonostante alcuni dei giochi incriminati fossero ormai da diversi anni sul mercato.

In tutto, lei e il suo team legale hanno identificato ben 80 fotografie usate senza permesso.

Come pensate andrà a finire questa vicenda? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2

Il Negozio delle Necessita Desktop ads