Vampire: The Masquerade, film e serie TV in arrivo per il Mondo di Tenebra!

Vampire The Masquerade

Mentre il nuovo videogioco di Vampire The Masquerade non sembra navigare in buone acque, Variety ha rivelato che Eric Heisserer (Tenebre e Ossa) e Christine Boylan (The Punisher) sono stati scelti da Paradox Interactive, l’editore di videogiochi dietro il franchise di Vampire: The Masquerade — Bloodlines, e la casa di produzione di The Witcher / The Expanse, Hivemind, per realizzare un film e una serie TV ambientata nell’universo del gioco di ruolo conosciuto con il nome di Mondo di Tenebra (Vampiri, Werewolf).

L’universo di Vampire e del Mondo di Tenebra in un film e una serie TV

Per chi non conoscesse l’ambientazione di Mondo di Tenebra (World of Darkness), tutto è nato nel 1991, quando i giocatori di ruolo sono stati catapultati in un mondo oscuro fatto di clan di vampiri in eterna lotta tra loro, in un’America contemporanea resa alla perfezione in Vampire: The Masquerade.

L’ambientazione si è poi allargata includendo nuovi setting come Werewolf: The Apocalypse, Mage: The Ascension, Wraith: The Oblivion e Changeling: The Dreaming che, in pratica, è la stessa ambientazione che amplia il mondo di tenebra anche ai lupi mannari, maghi, fantasmi e changeling.

Le ambientazioni sono state sviluppate per anni, fino all’arrivo di Chronicles of Darkness nel 2004, per tornare poi al Mondo di Tenebra originale nel 2011.

vampire the masquerade

Ora, grazie a Heisserer e Boylan potremmo esser in grado di tornare a vedere WoD in televisione, dopo che, a metà degli anni ’90, la Fox aveva trasmesso brevemente Kindred: The Embraced, una serie drammatica liberamente ispirata a Vampiri.

“L’universo della storia di World of Darkness è deliberatamente e senza scusanti inclusivo e diversificato”, ha detto Boylan in una dichiarazione ottenuta da Variety. “È sempre stato importante includere personaggi dello stesso sesso, protagonisti e antagonisti di ogni razza e rappresentazione di tutti i credi, portando un pubblico femminile e diversificato al gioco come mai prima d’ora. I suoi giochi e il suo fandom sono un luogo in cui le donne, i POC e la comunità LGBTQI si sentono i benvenuti e siamo per questo molto orgogliosi di poter dare vita a queste storie”.

“L’eredità di queste storie è molto in anticipo sui tempi, affrontando problemi e prospettive ignorate da altri giochi”, ha continuato Heisserer in un’altra dichiarazione “Questo sembra il prossimo passo per il genere”.

Al momento i dettagli sui due progetti sono veramente scarsi, ma sappiamo già che si tratterà di due progetti interconnessi tra loro.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti