La recensione di Visconti del Regno Occidentale: L’ultimo della Trilogia!

visconti del regno occidentale
DATA DI USCITA
2020
AUTORI
Shem Phillips e S J Macdonald
EDITORE
Fever games
Acquistabile su...

Visconti del Regno Occidentale è l’ultimo titolo della trilogia dedicata al Medioevo europeo, cominciata con gli Architetti e seguita dai Paladini. Anche in questo caso il gioco da tavolo è stato finanziato tramite Kickstarter, purtroppo, però, non ho avuto la possibilità di giocare i primi due titoli della saga, pertanto non potrò fare un paragone in questa recensione di Visconti del Regno Occidentale, ma vi posso già anticipare che il gioco ci è decisamente piaciuto!

Il gioco si basa su meccaniche di deck building, gestione delle risorse, collezione di set e movimento sul tabellone, tutte perfettamente integrate e funzionali. Il regolamento è un po’ lungo da leggere ma una volta compreso il flusso di gioco, non avrete bisogno di cercare informazioni particolari (tranne forse qualche simbolo un po’ più raro rispetto agli altri).

Visconti del Regno Occidentale è un gioco da tavolo per 1-4 giocatori dai 14 anni in su, dura 60-90 minuti, edito da Garphill Games (Il Vallo di Adriano) e distribuito in Italia da Fever Games (Welcome to, Boss Monster), gli autori sono Shem Phillips  e S J Macdonald.

La recensione di Visconti del Regno Occidentale

Nella recensione di Visconti del Regno Occidentale troverete:

Apriamo la scatola!

La scatola è piccola ma pesante considerate le dimensioni, e contiene:

  • 1 Castello in plastica;
  • 5 sezioni del Tabellone;
  • 4 plance giocatore;
  • 86 token vari in cartone;
  • 200 segnalini vari in legno;
  • 208 carte;
  • 1 regolamento.

Il tabellone di gioco va montato a ogni partita in base al numero dei partecipanti: una volta scelte le sezioni necessarie, le disponete in cerchio e nel mezzo incastrate il Castello in modo da rendere tutto molto stabile.

Tutta la simbologia è molto curata e chiara, si ripete in egual misura su tutte le componenti rendendo il flusso di gioco molto scorrevole e senza necessità di delucidazioni su un particolare simbolo. Unica cosa importante è ricordarsi di effettuare tutte le azioni che si innescano con le combo tra le varie carte!

I meeple delle risorse sono differenti per colore e per forma e riproducono molto bene la risorsa che vogliono rappresentare, stessa cosa per gli edifici. Il meeple del Visconte è semplicemente spettacolare!

Le plance del giocatore sono un po’ il tallone d’Achille del gioco (e in generale di tutti i giochi che hanno questo tipo di plance, vedi The Magnificent o Terraforming Mars) perché molto lisce e quindi basta una distrazione per colpirle e spostare tutto quello che c’è sopra. Riconosco comunque la difficoltà economica di predisporre delle plance in cartone con gli invasi per le varie componenti.

Le carte sono linen ma leggere, consiglio di imbustare solo quelle che andranno a far parte dei vostri mazzi, sono 110 e misurano 53 mm. x 85 mm.

Il regolamento è ben scritto e ricco di esempi, ma nella versione italiana trovate una pagina a parte di errata corrige e FAQ: leggetela attentamente perché è fondamentale!

Visconti regno occidentale 3

Come si gioca a Visconti del Regno Occidentale

Una volta preparato il tabellone con il castello al centro, preparate 5 mazzi con le carte Cittadino Neutrale e 5 pile con le tessere Manoscritto e mettete tutto nei rispettivi spazi sul tabellone. A lato posizionate tutte le risorse e le carte bonus.

Ogni giocatore riceve una plancia con carte Iniziali e meeple dello stesso colore, più un segnalino corruzione e un segnalino Reputazione.

Per ogni giocatore più uno formate una coppia Carta Giocatore/Cittadino Eroe e disponetele sul tavolo: a partire dall’ultimo giocatore ognuno sceglie una coppia ed esegue le indicazioni della Carta Giocatore. Alla fine girate la Carta Giocatore (sul dorso avete una carta riassuntiva) e mettete la carta Eroe nel vostro mazzo iniziale.

Infine preparate i mazzi Contratti e Debiti in base al numero dei giocatori.

Ogni giocatore mischia il proprio mazzo iniziale e pesca tre carte.

Il turno di gioco è diviso in 6 fasi:

  • gestione carte;
  • movimento;
  • azione principale;
  • ingaggiare;
  • valutazione scontro;
  • pescare carte.

Gestione carte: muovete le carte sulla vostra plancia a destra di uno spazio, se una carta esce dalla plancia verificate che abbia un effetto di uscita e attivatelo. Poi giocate una carta dalla mano e mettetela nello spazio reso libero dallo spostamento e attivate le eventuali abilità della carta in entrata.

Movimento: spostate il meeple del Visconte sul tabellone seguendo le frecce e di tanti spazi quante sono le monete indicate sulla carta appena giocata, ed eventualmente di ulteriori spazi quante sono le monete che pagate.

Azione principale: sono 4 le azioni tra cui potete scegliere.

  • Commerciare: potete farla solo nel sentiero esterno del tabellone e in base a dove vi fermate ottenete i relativi privilegi spendendo icone Commercio e Monete.
  • Costruire un Edificio: potete farla solo nel sentiero esterno del tabellone e se ci sono ancora spazi liberi. Piazzate la vostra costruzione e ottenete dei bonus sulla vostra plancia di gioco e sul tabellone. Dovete utilizzare icone Costruttore e Pietre.
  • Piazzare Lavoratori: potete farla solo nel sentiero interno del tabellone e vi permette di piazzare i vostri lavoratori nel castello per ottenere bonus e punti vittoria a fine partita. Dovete utilizzare icone Nobile e Oro.
  • Trascrivere un Manoscritto: potete farla solo nel sentiero interno del tabellone. Potete acquisire il Manoscritto adiacente al Visconte spendendo icone Sacerdote e Calamai.

Visconti regno occidentale 2

L’icona viola del Criminale è usata come jolly; inoltre potete Congedare, rimettendola nella scatola, la carta Cittadino adiacente al Visconte, pagandone il costo in monete, per usufruire delle sue icone.

Ingaggiare: acquisite, pagandone il relativo costo in monete, la carta Cittadino adiacente al Visconte e la mettete nel mazzo degli scarti dopo aver risolto gli effetti dell’ingaggio.

Risoluzione Scontro: se i segnalini Reputazione e Corruzione si trovano sullo stesso spazio, risolvete gli effetti per tutti i giocatori.

Pesca Carte: pescate carte fino ad averne in base al vostro limite.

La partita finisce quando viene rivelata la carta Povertà o Prosperità, finite il giro e poi ne fate un altro al termine del quale contate i punti vittoria.

L’insalatona di punti si ottiene sommando:

  • edifici costruiti;
  • lavoratori nel Castello;
  • Manoscritti;
  • carte bonus;
  • carte Debiti e Contratti;
  • carte Povertà e/o Prosperità.

Conclusioni

Questa recensione di Visconti del Regno Occidentale vi avrà fatto capire che il titolo di Fever Games ci è piaciuto subito e il motivo è molto semplice: al di là del regolamento un po’ ostico in fase iniziale, una volta entrati nel flusso di gioco è tutto terribilmente semplice dal punto di vista della meccanica. Eppure si tratti di un gioco molto profondo, con una varietà davvero interessante di scelte che si presentano ad ogni turno.

Decisamente non è un gioco per neofiti, e per apprezzarlo al meglio bisogna dedicargli più di un paio di partite. Non è comunque neanche un cinghiale da 4 ore di spaccameningi!

Visconti regno occidentale

C’è una buona interazione, diretta e indiretta, bisogna stare attenti al gioco degli avversari, a ogni round le scelte cambiano, le carte cambiano e bisogna sapersi adattare alle varie situazioni.

L’alea è piuttosto bassa e ci sono varie abilità che vi permettono di aggirarla, rimane comunque un pizzico di incertezza che fa bene alla variabilità e alla longevità del gioco.

Il rischio di paralisi da analisi c’è indubbiamente, e la possibilità di programmare la sequenza di carte da giocare potrebbe bloccare letteralmente la partita, ma d’altra parte, mentre gli altri giocano sarete impegnati a programmare il vostro turno.

Le vie per arrivare alla vittoria sono molteplici e questo mi piace molto nei giochi da tavolo, permette di gestire in modo ottimale la mano iniziale e cominciare da subito a creare la propria via per il successo.

Visconti del Regno Occidentale è un ottimo gioco in cui le varie meccaniche si integrano molto bene, lasciando spazio all’abilità del singolo giocatore di gestire al meglio quello che trova sul tavolo per ottimizzare la propria tattica. A qualcuno potrebbero non piacere le numerose scelte che ci pone di fronte, a noi invece stimola la ricerca della combo perfetta!

visconti del regno occidentale
Visconti del Regno Occidentale
Visconti del Regno Occidentale è un deck building in cui dovete unire le altre meccaniche per ottenere il successo. Non c'è un solo sentiero che conduce alla vittoria e sarà vostro compito scegliere la strada giusta in base alle numerose scelte che vi vengono poste a ogni turno di gioco.
Pro
Grande variabilità nelle scelte
Buona interazione
Meccaniche ben integrate tra loro
Contro
Plance poco solide, si rischia spesso di spostare tutti i componenti
Rischio alto di paralisi da analisi
8
Voto Finale
Acquista su...
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
La Notte Eterna
Disponibile La Notte Eterna Quick Start Guide per D&D 5E