The Promised Neverland: ecco quando uscirà il gioco basato sul manga/anime

the promised neverland gioco

Dopo essere stato annunciato nelle scorse settimane, adesso veniamo anche a conoscenza di quando uscirò il gioco di The Promised Neverland.

CyberAgent ha svelato il periodo di uscita del gioco di The Promised Neverland, l’app per device mobili basata sull’omonimo manga/anime

Nella giornata di lunedì CyberAgent ha rivelato che il titolo per dispositivi mobili Yakusoku no Neverland ~ Kariniwa Kara no Dass (The Promised Neverland: Escape from the Hunting Grounds), basato sul franchise nato dal manga di Posuka Demizu e Kaiu Shirai, arriverà in Giappone nella primavera di quest’anno. Nell’occasione è stata anche annunciata l’apertura del sito web del gioco raggiungibile a questo inidirizzo e dell’account Twitter ufficiale.

Il gioco di The Promised Neverland. che approderà su dispositivi Android e iOS, permetterà a quattro giocatori online di unire le proprie forze per trovare delle vie di fuga all’interno di mappe basate sulle ambientazioni del manga/anime. Si potranno controllare diversi personaggi e utilizzare un’ampia varietà di armi per sfuggire dai demoni e sconfiggerli quando sarà necessario. L’app sarà gratuita anche se conterrà degli acquisti in-app (microtransazioni) comunque opzionali.  La pre-registrazione è già stata aperta.

Di cosa parla The Promised Neverland?

Alla Grace Field House, la vita non potrebbe essere migliore per gli orfani! Sebbene non abbiano genitori, insieme con gli altri bambini e una “mamma” gentile che si prende cura di loro, formano una grande famiglia felice.

Nessun bambino viene mai trascurato, soprattutto perché sono tutti adottati dall’età di 12 anni. Le loro vite quotidiane implicano test rigorosi, a seguito dei quali è permesso giocare all’ aria aperta.

Emma, Norman e Ray, i protagonisti della vicenda, vivono felici fin dalla nascita in questo accogliente orfanotrofio circondato da un fitto bosco. La loro illusione di normalità va in pezzi quando scoprono cosa succede davvero a chi lascia la casa per essere “adottato”, e cosa nasconde il muro che delimita il bosco: ai ragazzi non rimane che ingegnarsi per cercare la fuga.

Il manga da cui è tratto l’anime (di cui potete leggere la nostra recensione), scritto da Kaiu Shirai e disegnato da Posuka Demizu, è edito da J-Pop Manga e ha vinto il primo Amazon Comics Award durante l’ultimo Lucca Comics and Games edizione Changes.

Dal manga è stato tratto un’anime la cui prima stagione, curata da Dynit, è disponibile in italiano su Netflix, Amazon Prime Video e VVVVID, mentre la seconda stagione (in corso) è disponibile su VVVVID.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti