Perché nel live action di Mulan non c’è Mushu?

Mulan

Dopo avere visto il film live action di Mulan, che potete trovare in streaming su Disney+ oppure in blu-ray A QUESTO INDIRIZZO, molti di noi si sono chiesti perché non c’è più Mushu?

Il motivo per cui la Disney ha eliminato il drago parlante nel remake live-action del film di animazione del 1998 è in realtà molto semplice. Si tratta di qualcosa che ha prevalentemente a che fare con il mercato cinematografico cinese, che oltre a essere il più grande del mondo è ovviamente il principale obiettivo delle ambizioni della Disney per i prossimi anni.

Nel nuovo film di Mulan Mushu non c’è per ragioni di mercato ma anche per coerenza con la leggenda originale

Sebbene Mulan sia un remake del classico d’animazione Disney del 1998, la storia è ispirata alla leggenda di Hua Mulan, un racconto popolare cinese del VI secolo su una donna che si atteggia a uomo per unirsi all’esercito del suo paese. È una storia della tradizione che in Cina viene raccontata ai bambini a scopo educativo, il che ha attirato l’attenzione della Disney già più di vent’anni fa.

Una storia perfetta per essere rievocata in un live action da produrre in un’epoca in cui il mercato cinematografico cinese è più forte anche di quello Nord Americano.

Ma per entrare nel mercato cinese con prepotenza bisognava essere il più aderenti possibile alla leggenda originale di Hua Mulan e in questa, sfortunatamente per gli aficionados occidentali del film del ’98, Mushu non c’è.

Mulan live action perche non ce Mushu

Disney ha così deciso di concentrarsi sulla creazione di un film che potesse incontrare al meglio i gusti cinesi e che superasse lo spauracchio della censura del paese asiatico. Nonostante tutto, purtroppo, come ormai sappiamo nel paese asiatico Mulan è stato un flop, tanto che in Cina si vogliono “sistemare le cose” realizzando un nuovo film.

Il produttore Jason Reed ha anche rivelato che si è deciso di rimuovere un bacio tra Mulan e un pretendente amoroso perché è stato detto loro da alcuni esperti di cultura cinese, chiamati a collaborare con l’azienda per la buona riuscita del film, che “non sarebbe stato giusto per il popolo cinese”:

Abbiamo avuto molte conversazioni a riguardo … Volevamo raccontare questa storia in un modo che fosse più reale, più riconoscibile, senza nasconderci dietro temi che potevano sembrare “scomodi”.

Insomma, la trasformazione di Mulan da un musical animato per famiglie a un vero e proprio dramma di guerra epico è stata una scelta ponderata e necessaria.

Per dare la priorità alla leggenda di Mulan, Disney ha ritenuto più corretto modificare quello che per il pubblico americano ed europeo rappresentava già un classico generazionale.

Mushu è stato infatti inventato per il film del 1998 e non faceva parte della leggenda originale di Hua Mulan: ecco quindi il motivo principale per cui non c’è nel nuovo film Disney.

Mulan

“Contro” il simpatico drago in miniatura si era pronunciato, durante il periodo di produzione del film, addirittura un professore della USC, Stanley Rosen, che ha detto che il personaggio è stato visto come una banalizzazione della cultura cinese dagli spettatori del paese asiatico.

Tuttavia, il lavoro fatto per portare la storia di Hua Mulan sullo schermo è valso davvero la pena. Infatti il film riesce ad apparire da un lato coerente e aderente alla leggenda originale della giovane guerriera, dall’altro le scene di guerra e combattimento pur essendo epiche e spettacolari sono state girate in maniera che potessero essere adatte anche ad un pubblico giovane senza storpiare la filosofia family friendly di Disney.

Se non lo avete ancora visto, vi consigliamo di guardare il live-action. Se invece non potete (o non volete) rinunciare a Mushu allora A QUESTO INDIRIZZO trovate il blu-ray di Mulan, quello del 1998 dove il simpatico drago invece c’è.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
star disney plus
Star: ecco la lista di tutti i film in 4K e Dolby Vision