Record Of Ragnarok: recensione del primo volume del nuovo battle manga Star Comics

Record of Ragnarok manga start comics

Dopo l’annuncio in streaming di qualche mese fa, avvenuto in pieno lockdown, ecco fare finalmente il suo esordio il battle manga del dinamico duo nipponico Takumi Fukui e Shinya Umemura! Stiamo parlando di Record of Ragnarok (Shūmatsu no Valkyrie) che in Giappone ha esordito nel 2017 e che Edizioni Star Comics ora propone al pubblico italiano raccolto in cinque volumi.

La data da segnarsi sul calendario è quella del 21 ottobre quando Record of Ragnarok debutterà in fumetteria, libreria e negli store online (dove tra l’altro sono già aperti i preordini).

La recensione del primo numero di Record of Ragnarok, il nuovo battle manga di Star Comics che racconta lo scontro tra uomini e divinità

La trama ci narra dei consiglio degli dei, il Walhalla, a cui partecipano una moltitudine di divinità in realtà prese dalla mitologia greca, norrena e orientale e che devo decidere le sorti dell’umanità. A presiedere il congresso divino è Zeus – che appare nelle sembianze di un tremulo vegliardo – e che stanco della fallibilità del genere umano invita gli dei ad esprimersi sul destino del mondo.

Il parere sembra quasi unanime e gli dei decretano senza indugio la fine dell’uomo, ma l’unica ad opporsi è Brünnhilde, la maggiore della Valchirie che propone al gran consiglio una soluzione alternativa: il Ragnarok, la sfida finale tra uomini e dei.

Per chi bazzica le nostre pagine o che comunque ha affinità a con il folklore norreno o è un appassionato di serie TV come Vikings, sa che il Ragnarok per la tradizione vichinga rappresentava lo scontro tra le divinità benigne e quelle legate al caos, battaglia in seguito alla quale il mondo verrà distrutto per poi essere rigenerato. La questione del confronto/scontro tra divinità e umani non è poi così nuova se pensiamo anche alla stessa mitologia greca, dove vediamo spesso il genere umano ambire a sfidare gli dei dell’Olimpo. E in tempi più recenti perché non pensare a film come Clash Of Titans e relativo reboot?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Avete seguito la live #StarACasa di oggi? Abbiamo svelato l’arrivo, in casa Star Comics, di uno dei battle-manga più entusiasmanti degli ultimi anni: stiamo parlando di RECORD OF RAGNAROK! . Tutti i ragazzi si divertono a immaginare sfide impossibili, discutendo poi su quale dei loro beniamini trionferebbe e perché. Accoppiamenti assurdi, che pensavamo non avremmo mai avuto modo di verificare, tipo “è più forte Ercole o Jack lo Squartatore?”. Eppure, inaspettatamente, è giunto il momento di verificarli! In RECORD OF RAGNAROK – il folle e adrenalinico manga dei maestri Takumi Fukui e Shinya Uemura – uomini illustri da tutte le epoche e leggende sfideranno dèi di tutte le mitologie e religioni in epici e spettacolari scontri uno contro uno… per la salvezza dell’umanità! Che ne dite, siete pronti a scoprire davvero chi vincerebbe fra Ercole e Jack lo Squartatore? . Leggete la news (LINK IN BIO) per maggiori info e continuate a seguirci per conoscere ulteriori dettagli sull’uscita! #StarComingSoon #ILoveManga #RecordOfRagnarok

Un post condiviso da Edizioni Star Comics (@edizionistarcomics) in data:

Le Valchirie protettrici dell’umanità?

Chiusa questa parentesi di riflessione, torniamo al manga che sin dalle prime pagine ci porta nel vivo del racconto. Brünnhilde cita a suo favore persino un particolare articolo della Costituzione del Walhalla che regolamenta lo sconto tra due squadre di essere divini ed esseri umani, 13 per ognuna delle due fazioni in lotta. Gli Dei non sembrano interessati alla legge citata da Brünnhilde, se nonché quest’ultima, pungolandoli nel loro orgoglio – osando addirittura dire che gli dei non si mettono sullo stesso piano degli uomini perché in realtà li temono – riesce ad ottenere il beneplacito di Zeus, stuzzicato da quella che sembra una sfida impossibile! E restando sempre in tema nordico, secondo voi, chi sarà mai il primo rappresentante degli Dei? Ma certo… il mitico Thor, ma scordatevi ovviamente l’aspetto delineato dai leggendari Stan Lee e Jack Kirby per la Marvel Comics. Il Thor di Record of Ragnarok ha un aspetto più tenebroso e brandisce anch’egli Mjöllnir, di dimensioni spropositate stavolta! Ma con un simile avversario il genere umano su chi può contare? Brünhilde per tutti noi ha selezionato Lu Bu Feng Xian, il più formidabile guerriero cinese del periodo dei tre Regni, 2 secoli dopo Cristo.

Record of Ragnarok 1 9

Thor vs. Lu Bu Feng Xian

Finalmente inizia lo scontro, che ad onor del vero pare scontato: come può un umile umano combattere ad armi pari contro il dio del tuono e del fulmine, figlio di Odino e armato del martello Mjöllnir? Dopo un primo scambio di colpi, in cui il guerriero cinese sembra riuscire a combattere ad armi pari ecco che Thor sprigiona l’incredibile potere di Mjöllnir raccogliendo tutta la sua forza e una scarica elettrica così potente da far tremare tutto il Walhalla! Un bagliore acceca tutta l’assemblea e il risultato sembrerebbe piuttosto scontano se non che Lu Bu è ancora in piedi… Com’è possibile?

Non voglio svelarvi troppo, ma il trucco c’è e verrà svelato… ma non voglio togliervi il gusto della sorpresa. Con qualche piccola nozione di mitologia forse ci potete anche arrivare, perché sin dalle epoche primordiali se c’erano Dei che opprimevano gli uomini, c’erano altre divinità che invece erano al loro fianco!

Tralasciando lo scontro tra Thor – che nel frattempo sta per scagliare un nuovo e più potente colpo contro il formidabile guerriero cinese – sul finire delle primo numero c’è una doppia pagina con la composizione di tutti gli sfidanti delle due squadre. Devo essere onesto, questo è stato un gran bel colpo di scena, perché sia nella squadra “umana” che in quella “divina” ci sono delle “celebrità” molto interessanti, sia dall’emisfero occidentale che dall’emisfero orientale.

Record of Ragnarok 1 8

Uomini contro Dei, che la guerra abbia inizio

Tra le più interessanti, a mio modesto avviso, due nomi appartenenti alla tradizione biblica, che fino ad ora non era stata menzionata nelle pagine del manga. Non vedo l’ora di leggere i restanti volumi per scoprire l’esito finale di questa titanica sfida che riesce ad appassionare sia il lettore abituato al genere manga, sia l’appassionato del classico fumetto occidentale come il sottoscritto, con Record of Ragnarok che se la cava egregiamente a destreggiarsi in questa commistione di generi

Voi per chi puntereste? Scommettereste sugli uomini o sugli Dei? Il mio consiglio è di leggere il primo numero di questo nuovo manga, già preordinabile QUI, prima di scegliere quale fazione appoggiare.

guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
mondadori libri star wars oscar vault
Mondadori dice addio a Star Wars e Marvel