Harry Potter: il videogioco senza nome, non ancora annunciaton dovrebbe arrivare nel 2021

Harry Potter

Nessuno dovrebbe essere a conoscenza della sua esistenza e negli uffici di Warner Bros è diventato il videogioco di Harry Potter che-non-si-può-nominare, nonostante sembra che ora abbia una data d’uscita fissata al 2021.

Il videogioco di Harry Potter sviluppato da Avalanche Software sembra avere una data d’uscita fissata al 2021 (tweet transfobici della Rowling permettendo)

A darci una nuova conferma della sua esistenza, e del suo arrivo su Xbox Series X e PlayStation 5 il prossimo anno, è stato un articolo pubblicato in queste ore da Bloomberg, dove si è parlato dei commenti transfobici di J.K. Rowling e delle preoccupazioni al riguardo del team di sviluppo di Avalanche Software.

Secondo il reporter di Bloomberg Jason Schreier, alcune fonti affermano che il gioco è ancora in fase di sviluppo presso lo sviluppatore di Disney Infinity, nonostante la pandemia che sta colpendo duramente gli USA e la potenziale vendita del suo editore, Warner Bros. Interactive Entertainment.

Nell’articolo si parla dei dubbi che i dipendenti di Avalanche Software hanno espresso nel lavorare con la proprietà intellettuale della Rowling, nonostante quest’ultima non sia collegata direttamente al gioco. Sembra infatti che il management di Studio stia affrontando non pochi problemi con il personale, a causa dei commenti e della posizione presa dall’autrice contro il mondo trans.

Pare inoltre che il reveal del gioco sarebbe dovuto avvenire nel corso dell’E3 2020, cancellato a causa della pandemia, ma qualche dettaglio è comunque emerso dal report. Il titolo presenterà avatar completamente personalizzabili nonché un nuovo sistema di gestione delle magie che ci consentirà di lanciarle in modo inedito. Maghi e streghe saranno anche in grado di esplorare liberamente il mondo dei maghi, confermando forse le informazioni emerse nel 2018 sul gioco open-world leakato su YouTube, e scegliere tra percorrere il sentiero del bene o del male.

Speriamo che le dichiarazioni della Rowling non aggravino ulteriormente la situazione per il titolo di Avalanche, magari facendo slittare ancora una volta l’uscita del gioco.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

...e questo?
The Last of Us Parte 2
The Last of Us parte 2 non avrà nessun DLC