Il Nuovo Mondo – Recensione della graphic novel che ci ricorda come un futuro diverso è sempre possibile

il nuovo mondo saldapress

In questi giorni si è parlato molto sui canali social dedicati al settore, dell’arrivo nelle nostre librerie e fumetterie de Il Nuovo Mondo, la graphic novel di Aleš Kot (storia) e Tradd Moore (disegni) della scuderia a stelle e strisce di Image Comics ed edita in italia, a partire dal 18 giugno, da saldaPress.

Lei è Stella Maris, la seconda cacciatrice più popolare del reality I GUARDIANI. Dovrebbe riportare l’ordine in diretta tv e catturare (o uccidere) ogni giorno un criminale diverso, dopo la guerra civile che nel 2037 ha sconvolto gli USA, ma nella vita beve vino rosso mescolato alla Coca Cola ed è disordinatissima.

Lui è Kirby Shakaku Miyazaki, è un hacker, odia I GUARDIANI, è astemio, non mangia glutine, è ordinatissimo e vuole sabotare il reality.

Sono single e niente al mondo potrebbe farli incontrare. Ma in Il Nuovo Mondo le cose non vanno sempre come ci si aspetterebbe

La recensione de Il Nuovo Mondo, la nuova graphic novel firmata Image Comics ed edita in Italia da saldaPress

Il Nuovo Mondo racchiude nelle sue 176 pagine, tutte a colori, esattamente quello che ci si aspetterebbe da una graphic novel: una storia piacevole che sa divertire ed emozionare dall’inizio alla fine, facendo sognare ma anche riflettere il lettore.

Ad onor del vero, bisogna dire che la tematica dell’amore impossibile tra due giovani appartenenti a mondi lontani e opposti non è certo nuova. Se quindi da un lato il racconto al quale Kot e Moore hanno dato vita con Il Nuovo Mondo forse non sempre riesce a brillare per originalità della trama, dall’altro assume una dimensione familiare, nella quale il lettore riesce subito a entrare in sintonia coi due protagonisti, rendendo reale proprio il loro desiderio di stare insieme. Quindi poco importa se Il Nuovo Mondo sia “solo” un’altra storia che parla di una relazione sentimentale impossibile, quello che diviene importante è il viaggio che Stella e Kirby devono compiere per coronare il loro amore e il modo in cui questo viaggio e i suoi protagonisti vengono raccontati.

Il Nuovo Mondo di Kot e Moore è, dunque, innanzitutto un racconto su un amore che sfida un mondo intero ma ci ricorda anche le fragilità presenti e future della nostra società.

E su questo Kot e Moore non tradiscono i loro lettori . Nelle pagine di Il Nuovo Mondo troviamo una visione futuristica e distopica degli Stati Uniti (e forse del mondo intero) dove si inserisce una narrazione fluida e sempre dinamica che strizza l’occhio a classici come ovviamente Giulietta e Romeo e a storie più “improbabili” come Mad Max o a The Running Man, conservando però sempre un messaggio attuale. Anzi l’America descritta ne Il Nuovo Mondo, ancora ferita da una futura seconda guerra civile e che si rifugia per rinascere in una oligarchia capitalistica, dove l’uso di nuove tecnologie e manipolazione dell’informazione diviene strumento di controllo, sembra fin troppo un avvertimento sulle fragilità sociali ed economiche dell’America (e aggiungerei non solo) di oggi, dove tecnologia ed etica ancora cercano il giusto equilibrio.

Dietro i volti della temibile guardiana e del pericoloso hacker, Stella Maris e Kirby Shakaku Miyazaki nascondono mille contraddizioni. Saranno proprio queste sfumature a colorare il loro Nuovo Mondo

Nella narrazione di Il Nuovo Mondo spiccano poi le caratterizzazione dei personaggi. Di Stella e di Kirby in primis ovviamente, entrambi incastrati nelle iconografie di vite che non gli appartengono o che comunque non li descrivono mai veramente del tutto. Visti da tutti come temibile guardiana lei e pericoloso hacker lui, si scoprono entrambi pieni di contraddizioni e di eccessi nelle loro vite private e non è un caso se alla fine sono proprio queste contraddizioni a farli incontrare e poi innamorare.

Di particolare interesse è poi il ruolo dato ai personaggi secondari e in particolare il padre di Stella, il volto freddo e calcolatore dietro il network televisivo de I Guardiani, e al padre di Kirby, reduce della seconda guerra civile. Anche se in modo diverso entrambi rappresentano una generazione che ha fallito nel dare ai figli un mondo migliore, un mondo dove il loro amore fosse possibile ed entrambi, sempre in modo diverso, saranno determinanti nel determinare le scelte di figli.

Con Tradd Moore e il lavoro di Heather Moore sui colori Il Nuovo Mondo gioca sul sicuro anche sulla componente grafica (bellissime le tavole a doppie pagine). Moore conferma il suo  talento di innovatore scegliendo per le tavole di Il Nuovo Mondo uno stile decisamente accattivante, accompagnando ogni passo della storia, assecondandone il ritmo ma anche donandogli un senso di freschezza complementando visivamente il racconto di Kot.

Il Nuovo Mondo rimane innanzitutto una divertente e per certi versi rocambolesca storia d’amore che nasconde però al suo interno una denuncia di questo nostro presente e forse la speranza che il futuro riservi davvero un mondo che possa essere davvero migliore, non solo per Stella e Kirby.

Da segnalare, inoltre, l’eccezionale edizione di saldaPress ( in vendita su Amazon a QUESTO INDIRIZZO) che regala a noi lettori dei veri bijoux di carta, come dimostrato anche da questo volume dai colori esplosivi e sgargianti e dalla copertina in cartonato arricchita da una verniciatura serigrafica lucida parziale che è un vero spettacolo per gli occhi e per il tatto.

...e questo?
j-pop manga edizioni BD
Svelate le uscite di luglio 2020 di J-POP Manga ed Edizioni BD