Magic: The Gathering, 7 carte razziste sono state ora bannate da Wizards of the Coast

Facendo seguito al movimento #BlackLivesMatter che sta sconvolgendo l’america di Trump in questi giorni, anche Wizards of the Coast ha deciso di prendere posizione sull’argomento bannando 7 carte ritenute razziste dal suo gioco di carte più famoso, Magic: the Gathering.

7 carte di Magic: the Gathering, ritenute razziste dalla stessa Wizards of the Coast, sono state ora bannate dal celebre gioco di carte

“Gli eventi delle ultime settimane e le conversazione in corso su come possiamo supportare meglio le persone di colore ci hanno spinto a esaminare noi stessi, le nostre azioni e le nostre inazioni.” ha dichiarato l’azienda in un comunicato ufficiale. “Apprezziamo tutti quelli che ci aiutano a riconoscere quando non siamo all’altezza. Avremmo dovuto essere migliori, possiamo essere migliori e saremo migliori.”

Le carte eliminate ufficialmente dal gioco e dai tornei sono Invoke Prejudice (Invoca Pregiudizio), Cleanse (Pulizia), Stone-Throwing Devils, Pradesh Gypsies (Zingari di Pradesh), Jihad, Imprison (Imprigionare) e Crusade (Crociata).

I loro artwork, spesso riutilizzati nel gioco attraverso gli anni e le varie edizioni, sono stati inoltre eliminati dal database di Magic.

“Abbiamo rimosso le immagini di queste carte dal nostro database a causa delle loro rappresentazioni razziste, del loro testo o della combinazione di entrambe le cose. Il razzismo in qualsiasi forma è inaccettabile e non ha posto nei nostri giochi, ne dovrebbe averlo altrove.”

La decisione è arrivata dopo le critiche piovute sull’azienda in seguito all’uccisione di George Floyd dalla polizia e al comunicato diffuso dalla Wizards a sostegno del movimento #BlackLivesMatter, additato dai fan come “un atto di grossolano tokenismo”.

In molti hanno infatti fatto notare che la carta Invoke Prejudice mostrava un artwork molto simile alle rappresentazioni del KKK, mentre il suo numero sul Gatherer, il 1488, è associato direttamente ai gruppi di suprematisti bianchi.

Wizards si è quindi scusata nuovamente sostenendo che non ci sarà posto per il razzismo in Magic.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Fonte: Kotaku

...e questo?
Sniper Elite: su Kickstarter la campagna per il gioco da tavolo