Come funziona l’app Immuni? La spiegazione in un video con i LEGO

Immuni, l’app per smartphone scelta dal Governo italiano per la gestione del contact tracing, ossia la tracciatura dei contagi COVID-19, e che verrà utilizzata nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus, sta facendo parlare molto di sé, non tanto in merito al suo funzionamento quanto al modo con il quale raccoglierà i dati, metodologia che ha suscitato tanti dubbi da parte dell’opinione pubblica e qualche critica della comunità informatica italiana.

Un professore di informatica ha realizzato un video che spiega come funziona l’app Immuni usando i LEGO

Mentre Bending Spoons, la software house italiana che l’ha realizzata, è al lavoro per rendere meno invasiva e decentralizzata la raccolta dei dati da parte di Immuni, il gran polverone mediatico ha fatto passare in secondo piano proprio il funzionamento dell’app e come questa potrà essere utile a tutti proprio quando le restrizioni della quarantena si allenteranno.

Ma come funziona l’app Immuni?

Massimo Canonico, professore d’Informatica dell’Università del Piemonte Orientale, sicuramente interessato alla vicenda dell’app ma per niente distratto dalle varie notizie (più o meno vere) riguardanti proprio l’applicazione, ha deciso di spiegarne il funzionamento ricorrendo a un metodo alquanto originale: usando i LEGO.

Il video, visibile qui di seguito, ci mostra in maniera molto semplice quali sono i meccanismi di base dell’app per il tracciamento dei contatti per il COVID-19, principi che dovrebbero restare fondamentalmente gli stessi anche dopo che verranno apportate le imminenti modifiche all’app.

Ricordiamo che l’app Immuni, dopo gli ultimi test e le ultime modifiche da apportare, potrà essere scaricata su tutti gli smartphone Apple e Android entro la fine del mese di Maggio.

Fonte: Il Piccolo

guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
arecibo radiotelescopio 1
Il radiotelescopio di Arecibo verrà smantellato