World of Warcraft Classic: nuove avventura con l’aggiornamento Rise of the Blood God

Rise of the Blood God

Blizzard ha rilasciato Rise of the Blood God, l’attesa patch 1.7 di World of Warcraft Classic che rende disponibile la nuova incursione.

Blizzard ha finalmente reso disponibile Rise of the Blood God, l’atteso update di World of Warcraft Classic svelando tutte le novità dell’incursione

Tra le novità più importanti di questo update, che regala nuove e impegnative avventura ai giocatori di WoW Classic, c’è il raid Zul’gurub pensato per venti giocatori.

Nel cuore delle giungle di Stranglethorn, una malvagità da tempo sopita si agita nell’antica città Troll di Zul’gurub. Gli avventurieri dovranno radunare 19 tra i più forti alleati che conoscono per addentrarsi a fondo nei misteri di questa zona d’incursione di WoW Classic appena pubblicata, un tempo gemma della tribù dei Troll Gurubashi.

Nel frattempo, i Dragons of Nightmare sono giunti su Azeroth, e i campioni di Orda e Alleanza dovranno radunare tutti gli alleati possibili per sconfiggerli in quattro luoghi chiave di accesso ai portali.

Infine, i pescatori più esperti potranno dar prova delle loro abilità nell’evento settimanale Stranglethorn Fishing Extravaganza, che offrirà fantastiche ricompense ai pescatori migliori di Azeroth.

  • Boss dell’incursione: 13
  • Livello: 60
  • Zona: Stranglethorn Vale
  • Reputazione: Zandalar Tribe (Tribù Zandalari)
  • Reset settimanale: 3 giorni

Come raggiungere l’entrata del raid

L’entrata di Zul’gurub si trova a est del lago Nazferiti a Stranglethorn Vale.

I giocatori dell’Orda possono volare al Grom’gol Base Camp (Forte di Grom’gol) e viaggiare verso est, al di là del lago, fino a raggiungere l’incursione. I giocatori dell’Alleanza dovranno invece viaggiare verso sud da Duskwood (Boscovespro) e poi dirigersi verso est, sul lago.

Il raid è composto da 13 scontri con altrettanti boss, quattro dei quali disponibili su rotazione come parte dello scontro Edge of Madness, che consente di affrontare un boss diverso a ogni reset settimanale.

Prima di affrontare Hakkar, per aumentare le vostre probabilità di successo, dovrete sconfiggere i suoi cinque sacerdoti. Se lasciati vivi, infatti, questi presteranno i loro poteri al Blood God rendendolo praticamente inarrestabile.

I sacerdoti possono essere sconfitti in qualsiasi ordine, con ognuno di loro che rilascerà utili ricompense che potrebbero far comodo al gruppo nel viaggio attraverso Zul’gurub.

  • High Priest Arlokk
  • High Priest Jek’lik
  • High Priest Mar’li
  • High Priest Thekal
  • High Priest Venoxis
  • Bloodlord Mandokir
  • Jin’do the Hexer
  • Gahz’ranka
  • Edge of Madness (Orlo della Follia) (ognuno disponibile una volta a settimana)
    •  Gri’lek
    • Hazza’rah
    • Renataki
    • Wushoolay
  • Hakkar

Le ricompense ai vincitori

Grandi ricompense attendono i vicnictori del raid Zul’gurub, inclusi cinque pezzi d’equipaggiamento epici ottenibili come ricompense di missione, una volta raggiunta sufficiente reputazione con la Zandalar Tribe.

Se la fortuna dovesse arridervi, potreste ottenere le cavalcature Swift Razzashi Raptor (Raptor Razzashi) e Swift Zulian Tiger (Tigre Zuliana).

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti