Slitta anche la data d’uscita di Indiana Jones 5. James Mangold ancora in trattative per la regia

Indiana Jones 5

Continua la sfortunata catena di eventi che ha costretto più volte lo slittamento della data d’uscita di Indiana Jones 5, ora, a causa dell’emergenza coronavirus, rinviato nuovamente.

Il film sarebbe dovuto arrivare nei cinema, originariamente, nel mese di luglio del 2019, ma dopo diversi rinvii dovuto all’avvicendamento di diversi sceneggiatori (e sceneggiature scartate) la nuova data era stata fissata al 9 luglio 2021. Ora, con la chiusura forzata dei cinema di tutto il mondo e lo slittamento delle date d’uscita di numerose pellicole, anche Indy ha dovuto cedere al COVID-19, spostando la sua première nel calendario del 2022: il 29 luglio 2022, per la precisione.

Questo, sempre che si trovi il nuovo regista.

Indiana Jones 5 non ha più una data d’uscita fissata al 2021, mentre James Mangold resta in trattative per dirigere il film

Deadline riporta infatti che James Mangold, il regista di Logan: The Wolverine e Le Mans ’66: La Grande Fuga (che recentemente ha vinto anche due Oscar), sarebbe ancora in trattative per dirigere il film, che vedrà protagonista un Harrison Ford ormai 80enne (spegnerà le ottanta candeline giusto un paio di settimane prima del debutto del film).

Spielberg rimarrà comunque coinvolto nella realizzazione del film in qualità di produttore. Chi non ci sarà è invece George Lucas, che dopo Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo non tornerà sul set per dare il suo supporto.

David Koepp, dopo aver abbandonato il film in un primo momento, è tornato da poco tempo ad occuparsi della sceneggiatura del film.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Fonte: CBR

...e questo?
Tenet: ecco il nuovo trailer italiano del film di Christopher Nolan