Sherlock Holmes: Prima con Delitto, la recensione del librogame investigativo

Sherlock Holmes Prima con Delitto

Quale genere si presta meglio ad essere trasposto in un librogame? Dopo la lettura di Sherlock Holmes – Prima con Delitto non avrete dubbi: il genere investigativo!

Sherlock Holmes – Prima con Delitto è un librogame edito da Watson Edizioni (collana GameBook), scritto da Alberto Orsini con le illustrazioni di Pietro Rotelli e la copertina di Vincenzo Pratticò.

Si tratta di un vero piccolo gioiello del suo genere che non potrà non piacere agli amanti dei libri-gioco e che conquisterà anche i neofiti.

Scopriamo Sherlock Holmes – Prima con Delitto, librogame di genere investigativo che ci porterà a risolvere enigmi e scoprire indizi nella Londra vittoriana

Prima con Delitto è un libro-gioco di genere investigativo in cui vestiremo i panni della giovane Rebecca Hurley, sorella di James Hurley e cugina del Dottor Watson (fan dei Solo Mysteries, fatevi sentire!). Esatto, non saremo gli impeccabili Sherlock Holmes e questo perché, come dichiarato nella Prefazione, non sarebbe ugualmente divertente incarnare un protagonista imbattibile e che non si è mai lasciato sfuggire neppure un indizio.

Nei panni di Rebecca (assistente alla cattedra di Psicologia Forense) prenderemo parte alle indagini di ben due casi. Il primo riguarda il furto di un costoso e prezioso gioiello su un vagone di un treno; il secondo, un omicidio alla Royal Opera House, durante la rappresentazione di un’opera a cui assisterà niente meno che la Regina Vittoria in persona. Insomma, due casi spinosi che metteranno alla prova le nostre capacità deduttive!

Ti chiami Rebecca Hurley, giovane e appassionata docente di Psicologia forense dell’Università di Washington. Sei partita dagli Stati Uniti e ti trovi in vacanza in Europa per riabbracciare tuo cugino, il dottor John Watson, e conoscere il suo celebre amico Sherlock Holmes, il più famoso investigatore del mondo. Sei appena tornata a Londra dopo una splendida visita in Francia e stasera sarete tutti alla Royal Opera House per la prima inglese della Boheme di Giacomo Puccini, ma un furto a sorpresa guasta la monotona armonia del viaggio in treno. Chi ha rubato il gioiello di smeraldo di miss Arlington? E quale fatto di sangue turberà la prestigiosa rappresentazione? Quale pericolo grava sulla Regina Vittoria? Scoprilo in questo emozionante libro dove la protagonista sei tu. Tocca a te risolvere il caso!

La struttura e il regolamento di Sherlock Holmes – Prima con Delitto

Il volume è un corposo librogame che contiene 300 capitoli di gioco, completo di illustrazioni e di un’interessante Prefazione. Iniziando il libro verremo catapultati nelle atmosfere della Londra Vittoriana e ci troveremo al centro della risoluzione di un caso di furto e di un caso di omicidio in perfetto stile Sherlock Holmes!

Quello che dobbiamo fare come prima cosa è redigere il Foglio di Identità. Infatti Prima con Delitto non fa eccezione rispetto ai libri-gioco di altri generi e anche qui saremo chiamati a compilare una breve scheda personale in cui sono riportate le caratteristiche del nostro personaggio.

Le Qualità presenti nel Foglio sono: Prontezza (che riguarda allenamento, destrezza, forza d’animo, capacità di difendersi), Scaltrezza (sensibilità, perspicacia, capacità di deduzione, travestimento), Analisi (osservazione, empatia, colpo d’occhio, memoria visiva) e Conoscenza (cultura, istruzione, nozioni su avvenimenti storici, capacità intellettuali). Prima di iniziare il gioco, dobbiamo mettere 7 punti in queste quattro Qualità a nostra scelta; l’unica indicazione è che non possiamo avere più di 3 punti in una singola caratteristica. Il Foglio di Identità viene completato con una parte dedicata all’Equipaggiamento (avremo qualche strumento iniziale ma nel corso della storia potremo recuperarne altri) e una per le Note.

Elemento molto interessante è la presenza di alcune pagine che seguono la scheda del personaggio: il Foglio degli Indizi e Decisione e Deduzioni. Nel corso della storia, infatti, parleremo con diversi personaggi, recupereremo indizi ed oggetti importanti e scopriremo informazioni che, sommate tra loro, ci torneranno utili per la risoluzione dei casi. Potremo trovare questi elementi di gioco all’interno dei singoli capitoli e dovremo poi riportarli in queste pagine così da aggiungere tanti diversi pezzi del puzzle per poter scoprire chi si cela dietro i crimini sui quali investigheremo.

In alcuni capitoli del libro avremo una prova da dover superare per la quale sarà necessario lanciare un dado a sei facce o utilizzare la tabella che si trova alla fine del libro (un grande classico: si chiudono gli occhi e si punta la matita in un punto a caso della tabella). I test sono molto semplici: al risultato del dado dobbiamo sommare il punteggio della Caratteristica corrispondente.

Riassumendo: ad ogni paragrafo sceglieremo come procedere nella storia in base alle nostre ipotesi, potremo trovare Indizi, Deduzioni e Decisioni da appuntare nelle schede relative e, quando sarà indicato, eseguiremo un test per vedere se abbiamo successo in una determinata prova.

Il regolamento prevede anche una modalità Gioco Semplificato: se vi sentite particolarmente bravi in deduzioni e ragionamenti si può del tutto azzerare l’elemento casuale del librogame non utilizzando caratteristiche, bonus e dadi quando richiesto (se il paragrafo ci dice di tirare il dado, consideriamo automaticamente il tiro come passato con il punteggio massimo).

Una misteriosa avventura per un librogame davvero sorprendente

Sherlock Holmes – Prima con Delitto è un libro-gioco che mi ha sorpreso in positivo sotto numerosi punti di vista. Innanzitutto la storia e il game design: il gioco procede in base alle scelte che compiamo noi per riuscire a scoprire il caso. Può sembrare una considerazione banale per un libro-gioco, ma in realtà non è così: siamo effettivamente noi a decidere su cosa concentrarci, con chi parlare e quali piste seguire e il percorso a bivi non viene determinato (almeno per la maggior parte dei casi) in base ai tiri di dado. Ci si sente davvero protagonisti della storia e il livello di coinvolgimento è molto alto. Questo è dato anche dall’atmosfera del volume: il genere investigativo sembra calzare a pennello per un’avventura di un questo tipo e vi domanderete perché non avete iniziato prima a fare incetta di librigame investigativi.

Molto stimolanti e convincenti anche gli enigmi e i puzzle che si trovano in alcuni paragrafi del libro e che servono per la risoluzione dei casi. Non si tratta di rompicapi infattibili, ma è possibile che necessitino di un po’ di ragionamento da parte vostra. Del resto, se fossero troppo complessi o troppo facili non sarebbero divertenti e, invece, ritengo che in questo libro si sia trovato il giusto equilibrio per proporre degli enigmi bilanciati e che faranno spremere un po’ le meningi di noi giocatori!

Interessante e da non sottovalutare un elemento ribadito (giustamente!) anche nella Prefazione: la particolarità di vestire i panni di una protagonista femminile. Una vera sfida quella di proporre una professionista del settore donna nel mondo vittoriano e anche una bella ventata di novità nel mondo dei librogame dove la presenza delle donne non è ancora così marcata.

In conclusione, ho trovato Sherlock Holmes – Prima con Delitto un volume assolutamente sorprendente e ben fatto all’interno del panorama dei libri-gioco in Italia. Un’avventura che ti sa coinvolgere, ricca di colpi di scena e in grado di tenerti attaccato al libro per scoprire chi sono i colpevoli. Non ci si annoierà di certo tra le pagine di questo librogame e ogni occasione sarà buona per mettere alla prova le nostre capacità di ragionamento (è un indizio rilevante o mi sto tuffando su una falsa pista?). Un volume avvincente, ben scritto, in cui ci si sente davvero protagonisti degli avvenimenti e con fantastiche illustrazioni che riprendono le atmosfere del XIX secolo. Insomma, mi è piaciuto vestire i panni di Rebecca Hurley e… non vedo l’ora di farlo di nuovo!

Sherlock Holmes Prima con Delitto
Sherlock Holmes - Prima con Delitto
Un volume sorprendente e ben fatto all'interno del panorama dei libri-gioco in Italia. Un'avventura che ti sa coinvolgere, ricca di colpi di scena e in grado di tenerti attaccato al libro per scoprire chi sono i colpevoli. Non ci si annoierà di certo tra le pagine di Sherlock Holmes - Prima con Delitto e ogni occasione sarà buona per mettere alla prova le nostre capacità di ragionamento. Un volume avvincente, ben scritto, in cui ci si sente davvero protagonisti degli avvenimenti e con fantastiche illustrazioni che riprendono le atmosfere del XIX secolo. Insomma, mi è piaciuto vestire i panni di Rebecca Hurley e... non vedo l'ora di farlo di nuovo!
Pro
Ottima struttura di gioco che riesce a coinvolgere e grazie alla quale ci si sente davvero protagonisti della storia con le proprie scelte
Presenza di enigmi ben realizzati che mantengono un giusto livello di difficoltà senza essere impossibili da risolvere
Contro
Benché abbia una buona dose di ri-giocabilità (io stessa ho giocato più volte), la prima volta che si affronta l'avventura sarà sempre la più emozionante (intuibile, dato che si tratta di un investigativo)
8.7
Voto Finale
...e questo?
BlizzCon 2020: cancellato ufficialmente l’evento (ma si sta pensando ad un’alternativa)