Powers of X: il nuovo numero anticipa i nuovi misteriosi leader degli X-Men [SPOILER]

Attenzione, l’articolo che segue contiene spoiler sulla miniserie Powers of X!

Come ben sanno gli X-Men, non è facile costruire una nazione.

La miniserie Powers of X, che ha rilanciato i mutanti Marvel, ha svelato i nuovi misteriosi leader degli X-Men

Ciclope dichiarò che l’isola Utopia era una terra sovrana, ma non riuscì nemmeno a convincere metà degli X-Men a rimanere lì a lungo. Mentre Emma Frost e Xorn ricevettero il territorio di New Tian da un malvagio Capitan America (in quell’ambito agente dormiente dell’Hydra), quel paese crollò prima della fine di Secret Empire. E quando Magneto quasi trasformò Genosha in una patria mutante sostenibile, quello sforzo finì tristemente in tragedia.

Krakoa la nuova patria dei mutanti

In House of X e Powers of X, Charles Xavier ha creato un’ambiziosa patria mutante sull’isola vivente Krakoa. Mentre il rilancio di X-Men in corso si è concentrato sulla fantastica tecnologia e sulle più grandi ramificazioni geo-politiche di Krakoa finora, Powers of X #5 ripercorre il modo in cui Xavier e Magneto hanno costruito la loro nuova nazione mutante.

In una sequenza di flashback, Xavier e Magneto mettono Emma Frost e il Club Infernale in un angolo, per sovrintendere alle relazioni commerciali internazionali per la patria mutante. In cambio dell’esportazione delle sostanze miracolose di Krakoa nel resto del mondo, Xavier assegna a Emma tre seggi nel Quiet Council, il primo organo di governo di Krakoa.

Mentre la maggior parte dei membri del Consiglio di 12 è di scarsa importanza, questo numero rivela ancora un quarto dei suoi membri. Non sorprende che Xavier e Magneto abbiano entrambi un seggio nel consiglio, se si considera il loro ruolo da lungo tempo come leader delle principali fazioni mutanti e fondatori di Krakoa.

Quiet Council

L’ex Regina Bianca ottiene anche un posto nel Consiglio, dal momento che è sia a capo del Club Infernale che essenzialmente ambasciatrice principale di Krakoa nel resto del mondo. Xavier e Magneto ordinano anche a Frost di portare Sebastian Shaw, il Re Nero di lunga data del Club Infernale, per gestire le operazioni clandestine di contrabbando. Shaw così ottiene un posto nel Consiglio, che “gestirà i conflitti esterni e le leggi interne dell’isola stessa”.

Mentre Emma ha il diritto di nominare un altro membro nel consiglio dei 12, l’identità degli altri membri del consiglio non sono rivelati in questo numero. Tuttavia, una pagina di dati sul Quiet Council di Krakoa divide il gruppo più grande in tre sottogruppi.

Vale anche la pena notare che sia Krakoa che Cypher sono menzionati in quella pagina come fondamentali per il governo della nuova nazione mutante. Sebbene siedano fuori dal Quiet Council, è probabile che la loro presenza rappresenti gli interessi della stessa Krakoa.

Anche se le identità del Consiglio sono ancora in gran parte un mistero, questa non è la prima volta che dei mutanti sono stati identificati come attori chiave nel futuro del razza mutante.

Il ruolo di Apocalisse

A partire dalla fine degli anni ’80, una sottotrama che è andata avanti per oltre un decennio ha ingannato un gruppo di influenti mutanti chiamati “i Dodici”, che avrebbero portato i mutanti alla loro vittoria finale sull’umanità.

Quella trama apparentemente finì nel crossover del 2000 “Apocalypse: The Twelve”, in cui si rivelò che l’intero calvario era essenzialmente uno degli schemi di Apocalisse. Tuttavia, la trama di Dodici ha un numero impressionante di connessioni con House of X che potrebbero riportarla in gioco.

Il primo personaggio a menzionare i Dodici fu Master Mold, un predecessore della sentinella Mother Mold che fu distrutta per salvare il futuro dei muntati in House of X. In X-Factor # 13, la Sentinella fece un vago riferimento ai 12 e esplicitamente citando Ciclope come uno del gruppo. Nel Power Pack n. 36, Master Mold ha identificato il giovane mutante di livello Omega Franklin Richards come uno dei Dodici e diversi altri X-Men sono stati presi in giro come potenziali membri nei prossimi anni.

Mentre nella trama è stata ampiamente ignorata, Tanya Trask, una viaggiatrice del tempo dal futuro, è tornato al passato e ha programmato l’identità dei Dodici in Master Mold nell’Uncanny X-Men #1 del 1997, di Chris Claremont , Scott Lobdell e Bryan Hitch.

Altri due protagonisti chiave di House of X, Apocalisse e Destiny, fecero nuovamente riferimento ai Dodici in vista di quella trama del 2000, in cui Apocalisse si identificava come uno dei pilastri dei Dodici e Destiny chiamato esplicitamente Dodici.

Anche se “Apocalypse: The Twelve” non ha abbracciato l’ambiziosa promessa dei Dodici, il Consiglio Segreto di Krakoa sembra destinato a mantenere quella promessa e cementare i mutanti come specie dominanti della Terra. Mentre più di una dozzina di mutanti sono stati menzionati come membri dei Dodici in un punto o nell’altro, la potenziale conoscenza di Master Mold delle loro identità solleva la possibilità che le generazioni successive di Sentinelle o l’operazione anti-mutante Orchis possano usare quelle informazioni contro Krakoa in un’inversione del modo in cui gli X-Men hanno fermato la creazione della Sentinella Nimrod.

Mentre i primi dodici mutanti prese in giro non garantiscono a personaggi come Ciclope o Apocalisse un posto nel Consiglio, sono il tipo di leader che potrebbero logicamente avere un ruolo nel governo di Krakoa. C’è anche la possibilità che il Quiet Council possa presentare alcuni seggi in rotazione, il che aumenterebbe il pool di potenziali candidati oltre una dozzina.

I mutanti verso un radioso futuro o un oscuro domani?

Anche se Powers of X fa menzioni multiple sul fatto che il Quiet Council sia solo un governo preliminare, il Consiglio Segreto sembra già ben posizionato per svolgere un ruolo importante nella storia dei mutanti in linea con la tradizione consolidata.

Indipendentemente da chi finisce per sedersi nel consiglio, resta da vedere se questi mutanti condanneranno i mutanti a un altro futuro oscuro o aiuteranno a stabilire una nuova alba luminosa per gli X-Men.

Fonte: CBR

...e questo?
The Boys: Garth Ennis è al lavoro sul fumetto prequel!