Wolfenstein: Youngblood e Wolfenstein: Cyberpilot sono disponibili da oggi

Wolfenstein: Youngblood

Sono disponibili, a partire da oggi, Wolfenstein: Youngblood e Wolfenstein: Cyberpilot, i due nuovi capitoli del franchise di Bethesda in cui andremo nuovamente a caccia di nazisti

“Blazkowicz”, il nome che incute terrore a tutti i nazisti fanatici del passo dell’oca. Questa volta, a portare avanti la tradizione di famiglia e a spingere la feccia nazista di Parigi a indossare due paia di mutande durante le ronde, saranno Jess e Soph, figlie gemelle di B.J.

MachineGames, in collaborazione con Arkane Studios Lyon, ha pubblicato oggi Wolfenstein: Youngblood, il primo gioco cooperativo moderno della decantata serie di Wolfenstein, per PC, PlayStation®4, Xbox One e Nintendo Switch™.

Con più scelte, armi, potenziamenti e abilità di sempre, Wolfenstein: Youngblood è in assoluto uno dei capitoli più grandi e dinamici della serie.

Youngblood unisce l’azione brutale e frenetica degli sparatutto in soggettiva MachineGames alle splendide ambientazioni di Arkane Studios Lyon, per creare una versione alternativa di Parigi occupata dai nazisti, ricca di opzioni esplorative e di combattimento. Muoviti di soppiatto sui balconi parigini o fatti strada col piombo, aiutando Jess e Soph Blazkowicz a trovare il padre scomparso e a fare a pezzi il regime nazista.

Ecco il trailer di lancio:

Youngblood non è però l’unica novità del franchise in uscita oggi.

Anche Wolfenstein: Cyberpilot, l’esperienza VR che permette ai giocatori di controllare le macchine da guerra naziste, è stato reso disponibile a partire da oggi. Prodotto da MachineGames e sviluppato da Arkane Studios Lyon, Wolfenstein: Cyberpilot mette il giocatore nei panni di un hacker che viola droni, Panzerhund e molto altro, per distruggere, bruciare e riempire di piombo i fascisti che occupano l’ormai deturpata Parigi.

A cosa giocherete per primo? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Fonte: YT

Leggiamo altro?
GWENT: The Witcher Card Game, trailer e data d’uscita di Iron Judgment